Progettazione e Architettura

Demolizione e design
per la sede Cna a Roma

Paola Pierotti


Demolizione e ricostruzione nel cuore della capitale. Un edificio anni '50 destinato a ospitare i nuovi uffici della Cna (Confederazione nazionale degli artigiani) nel quartiere Nomentano lascia il posto a un'architettura contemporanea, disegnata dallo studio bolognese Open Project.
Il progetto, attualmente in cantiere, prevede che l'edificio esistente venga «smontato» pezzo per pezzo, lasciando il posto a una struttura impostata sulla stessa pianta e con la stessa sagoma. I nuovi uffici avranno un layout interno più razionale grazie a una struttura semplificata. Soprattutto, la facciata esterna si caratterizzerà per un'imponente frattura che ne farà presto un landmark. Una soluzione che ricorda l'idea di Thom Mayne per il Cooper Union building inaugurato l'anno scorso a New York.
L'operazione vale 30 milioni. Il progetto è frutto di un incarico diretto della Cna al team bolognese e si distingue per la scelta coraggiosa di aver valutato l'opportunità di una sostituzione edilizia. «Inizialmente volevamo solo ristrutturare il vecchio edificio – spiega Daniele Vaccarino, Cna Immobiliare – ma ci siamo resi conto che valeva la pena considerare l'opzione della demolizione e ricostruzione per avere un risultato migliore». Il progetto si distinguerà anche per le alte prestazioni in termini di efficienza energetica: si sta valutando l'opzione di una certificazione Leed, la stessa che Open Project sta perseguendo con la torre Unipol in costruzione a Bologna.
L'operazione è iniziata nel 2009 con l'acquisizione dell'immobile. Il 2010 è stato impiegato per la progettazione e l'ottenimento dei permessi. Oggi l'area del cantiere è nascosta da una scatola di pannelli fonoassorbenti, predisposti dall'azienda General Smontaggi che sta «de–costruendo» il vecchio immobile. Dietro questo schermo sono già stati demoliti i primi tre dei sei piani dell'edificio. Il cantiere per costruire il nuovo edificio inizierà quest'estate e dovrebbe terminare a luglio 2012.


© RIPRODUZIONE RISERVATA