Progettazione e Architettura

Mix di legno e vetro per lo chalet Pinocchio che guarda la Val Lagarina in Trentino

M.Fr.

L'edificio è stato realizzato in 3 mesi da Rubner Haus sull'altopiano del Brentonico

Uno spigolo impertinente puntato sul panorama tra il Lago di Garda, Rovereto e il Monte Baldo. È lo Chalet "Pinocchio", di 400 mq, che Rubner Haus ha realizzato in tre mesi in mezzo all'Altopiano di Brentonico. Oltre al legno, l'altro protagonista dell'edificio è il vetro, con le ampie finestre che esaltano l'angolo che più si protende sul paesaggio naturale sottostante della Val Lagarina.

«Nella progettazione dello Chalet - spiega il proprietario Nicola Tonolli, che ha anche progettato l'edificio e disegnato gli interni - ogni dettaglio è stato curato per raggiungere l'obiettivo di abbinare il calore di una casa a un'accoglienza turistica aperta a tutti. I materiali utilizzati sono completamente sostenibili, incluse le vernici per le tinture e i detersivi utilizzati». L'edificio si sviluppa quasi interamente su un solo piano. Per gli interni sono stati utilizzati, oltre al legno, anche il ferro brunito e il porfido del Trentino per i pavimenti. «Il triangolo è una figura ricorrente nella nostra struttura e in questo territorio - spiega Tonolli riferendosi alla pianta dell'edificio - dal simbolo del naso di Pinocchio, alla forma dello chalet, fino alla sagoma delle nostre montagne. Abbiamo chiamato il nostro chalet Pinocchio, come il noto personaggio della fiaba di Collodi, perché ha come noi uno stretto legame con il legno ed è figlio anche lui di un falegname».

«Le case in legno realizzate con il sistema costruttivo a telaio, come per questo progetto - spiega Stefan Knollseisen, responsabile tecnico di Rubner Haus - sono caratterizzate da una speciale parete con una struttura che assicura eccellenti valori di isolamento termico. È infatti una tecnica di costruzione ecologica e sostenibile, con elementi perfettamente isolati e dimensionalmente stabili che garantiscono ottimi valori di isolamento termico sia in inverno che in estate. La struttura dell'abitazione risulta molto robusta e strutturalmente traspirante, con un elevato contributo alla tutela dell'ambiente grazie ad un alto assorbimento di CO2, oltre che a tempi di costruzione rapidi grazie all'alto grado di prefabbricazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA