Progettazione e Architettura

La foresta verticale di Boeri cresce anche a Eindhoven

Q.E.T.

Annunciata la realizzazione di Trudo Vertical Forest, la torre dedicata al social housing nella città olandese

L'elenco dei "boschi verticali" che Stefano Boeri sta replicando nel mondo si allunga ancora. Un comunicato dello studio dell'architetto milanese informa che nella città olanese di Eindhoven sarà realizzata la Trudo Vertical Forest, un edificio residenziale esclusivamente dedicato al social housing. Sarà la prima volta che il bosco verticale ideato da Boeri si rivolge a un'utenza popolare e in particolare alle giovani coppie.
La torre, commissionata da Sint-Trudo avrà 125 unità abitative adibite a social housing distribuite in 19 livelli. «Il grattacielo di Eindhoven - ha detto Stefano Boeri - conferma la possibilità di unire le grandi sfide del cambiamento climatico con quelle del disagio abitativo. La forestazione urbana non è solo una necessità per migliorare l'ambiente delle città nel mondo, ma l'occasione per migliorare le condizioni di vita dei cittadini meno abbienti». Gli appartamenti saranno di circa 50 mq con una dotazione di un albero, 20 cespugli e circa 4 mq terrazzo. La torre raggiungerà un'altezza di 75 metri con 125 alberi e 5.200, tra arbusti e piante. Per la progettazione della componente vegetale, lo Studio Laura Gatti, diretto dall'agronoma Laura Gatti (che ha collaborato nella realizzazione del Bosco Verticale di Milano e in altri "boschi verticali") lavorerà a stretto contatto con DuPré Groenprojecten di Helmond e il vivaio Van den Berk di Sint-Oedenrode.
Il nuovo edificio che sarà realizzato a Eindhoven si aggiunge a quelli progettati da Boeri a Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna e Parigi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA