Progettazione e Architettura

Periferie, tutti i vincitori del concorso Cna-Mibact per riqualificare 10 aree urbane degradate

Massimo Frontera

Il bando prevede l'impegno dei sindaci di affidare ai vincitori i successivi livelli di progettazione


Sono 46 i progettisti dei dieci team che si sono aggiudicati l'ultimo concorso di idee promosso da Mibact e Consiglio nazionale degli architetti per riqualificare le periferie di dieci altrettanti ambiti urbani.

Dopo l'aggiudicazione (provvisoria, in attesa delle verifiche amministrative) ciascuno dei dieci gruppi vincitori riceverà un premio di 10mila euro. Ma, soprattutto, c'è l'impegno dei sindaci di affidare agli autori delle proposte selezionate i successivi livelli di progettazione.
I professionisti potranno eventualmente allearsi con altri studi o società di progettazione nel caso non avessero i necessari requisiti tecnico-professionali.

All'iniziativa promossa dal Consiglio nazionale degli architetti e dalla direzione generale Arte e architettura contemporanee e Periferie urbane del Mibact hanno aderito solo due città del nord (Lucca e San Mauro Torinese). Tutte le altre città si trovano più a Sud, a cominciare dal comune di Napoli (municipio VI). Poi ci sono tre città della Calabria (Taurianova, Mangone e Lametia Terme), due della Puglia (Barletta e Bisceglie), un comune in Basilicata (Tricarico) e uno in Sicilia (Barcellona Pozzo di Gotto).

LA DOCUMENTAZIONE DEI DIECI TEAM VINCITORI


© RIPRODUZIONE RISERVATA