Progettazione e Architettura

A Genova il vento anima la piazza ideata di Obr, landmark dedicato al salone nautico (ma che resterà alla città)

M.Fr.

Installazione ispirata da Renzo Piano

Ispirata da Renzo Piano. Progettata dallo studio milanese Obr-Open Building Research di
Paolo Brescia and Tommaso Principi. Realizzata dall'azienda di Bergamo Capoferri. La "piazza del vento" è la scenografica installazione che rende omaggio al 57° salone nautico di Genova che si è aperto la scorsa settimana.

L'opera è, di fatto, il landmark che accompagna e segnala il tradizionale Salone, ma che poi resta alla città. «È un'installazione nata per un evento temporaneo - ha spiegato Paolo Brescia, partner dello studio Obr - che diventa un'opera permanente, capace di creare uno spazio pubblico in cui celebrare il rito dell'urbanità sul mare, sancendo in questo modo il legame indissolubile tra il Salone Nautico e Genova».

L'installazione concepita da Obr è costituita da 57 alberi in legno di cedro rosso e acciaio bianco alti 12 metri e strallati tra loro con delle sartie in tessile su cui sono inseriti dei fiocchi triangolari in dacron. Sulla sommità degli alberi sono stati installati dei "windex" cuciti con tessuti di spinnaker colorati a forma di fiamma che danno evidenza della direzione e dell'intensità del vento. La piazza viene animata dal sole e dal vento e può essere "vissuta" dalla persone anche attraverso alcune altalene. Il tutto vista mare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA