Progettazione e Architettura

Dal maso ristrutturato all'asilo, dal convitto all'agriturismo: tutti i premiati del CasaClima Award 2017

Mariagrazia Barletta

Sono sei le opere realizzate selezionate dalla giuria della XV edizione del premio promosso dall'azienda della provincia autonoma

Sono stati premiati, in una cerimonia svoltasi venerdì scorso al Museion di Bolzano, i vincitori dei CasaClima Awards 2017. L'Agenzia per l'Energia Alto Adige di Bolzano, che con il suo marchio certifica l'edilizia sostenibile, ha decretato le migliori realizzazioni scegliendole tra quelle che hanno ottenuto il sigillo di qualità nel corso del 2016. Da una rosa di 1.390 edifici certificati ne sono stati premiati cinque, che hanno ricevuto il simbolico "cubo d'oro". A questi si è aggiunto un progetto selezionato dal pubblico attraverso il voto online. Sono intervenuti durante la serata, l'assessore all'Ambiente della Provincia di Bolzano Richard Theiner, il direttore dell'Agenzia CasaClima Ulrich Santa, il direttore del Cresme Lorenzo Bellicini e Chiara Tonelli, architetto e docente alla facoltà di Architettura dell'Università Roma Tre.

«Per l'attento lavoro di risanamento energetico, rispettoso dei caratteri tipici dell'architettura rurale alpina», è stato premiato il recupero del maso Saxer, sito a Tunes, una Frazione di Vipiteno (Bolzano), rinato grazie al progetto dello studio Kerschbaumer Pichler & Partner di Bressanone (Bolzano). Si tratta di una tipica costruzione rurale tirolese, vincolata, ma allo stato di rudere quando gli architetti, Karl Kerschbaumer e Harald Pichler, sono stati chiamati per ricavare moderni e confortevoli appartamenti all'interno dell'antico edificio. Apprezzata per «l'elevato standard costruttivo» - a sottolinearlo è stato il direttore tecnico dell'Agenzia CasaClima, Ulrich Klammsteiner – casa If, un edificio di nuova costruzione inserito in un paesaggio mozzafiato con affaccio sulla valle di Brunico (Bolzano), progettato dallo studio Forer - Unterpertinger Architetti di Brunico.
Conquista un riconoscimento sia per la «qualità energetica e architettonica» che per «l'innovativa collaborazione» tra il committente pubblico e i privati, il convitto Fürstenburg a Burgusio, frazione di Malles (Bolzano). A progettarlo è l'architetto altoatesino Werner Tscholl. Lo studentato, realizzato per la scuola agraria e forestale che ha sede nel castello del paese, è nato, infatti, da un'esperienza di partenariato pubblico-privato. A realizzarlo, su incarico della provincia di Bolzano, è stata la società Fürstenburg, formata da imprese locali.
Al resort Gallo Senone di Senigallia (Ancona) – certificato CasaClima Hotel - sono andate le lodi per le scelte costruttive e gestionali rispettose dell'habitat e delle tradizioni locali. Si tratta di un progetto di recupero di un vecchio casolare agricolo, trasformato in una struttura ricettiva a basso impatto ambientale. A firmare il progetto, che tra l'altro riutilizza materiali di demolizione, come mattoni, tavelle e tegole, è lo studio Brau Battistelli Roccheggiani Architetti di Ancona.

La scuola d'infanzia a Levaldigi, frazione di Savigliano (CN) è stata premiata in quanto sono state raggiunte – in un edificio degli anni Venti - «le prestazioni ambientali ed energetiche richieste dalla certificazione CasaClima School R». Il progetto è di Federica Brizio, geometra, che ha lavorato con il consulente energetico CasaClima, Dario Costamagna e con il progettista di impianti, Federico Fea. L'intervento si è concentrato sulla riqualificazione dell'involucro, sul miglioramento della qualità indoor e sulla riprogettazione degli impianti.
Infine, il pubblico - che con voto on line ha potuto esprimere la propria preferenza su una rosa di 25 progetti preselezionati - ha scelto l'edificio NZeb (ad energia quasi zero) Casa di Luce, realizzato a Bisceglie su progetto dello studio barese PS Architetture (Piero Pedone, Pantaleo Pedone, Massimo Pedone con Annamaria Perruccio). In particolare, per ottenere buone prestazioni energetiche, sono state utilizzate tramezzature esterne costituite da un paramento di tufo e da un composto di canapa e calce.


© RIPRODUZIONE RISERVATA