Progettazione e Architettura

Milano Sesto lancia concorso privato per un edificio di edilizia convenzionata

Massimo Frontera

In arrivo (il 7 luglio) il concorso di progettazione in due fasi lanciato dalla Spa che gestisce la maxi-trasformazione. Costo dell'opera 19 milioni. Termine per partecipare: 30 settembre

Sarà pubblicato venerdì 7 luglio il bando di concorso privato promosso da Milano Sesto, la Spa che gestisce la maxi-trasformazione delle aree ex Falck di Sesto San Giovanni. I termini della competizione sono stati illustrati ieri in un incontro pubblico anche perché si tratta del primo dei concorsi privati che la società intende lanciare. L'obiettivo del coinvolgimento dei professionisti in forma competitiva è la ricerca della massima qualità architettonica e funzionale degli immobili che formeranno il grande programma di trasformazione costruito in base al masterplan di Renzo Piano. Il bando è stato presentato dai rappresentanti degli architetti, perché l'iniziativa è il frutto della collaborazione tra la società e il Consiglio nazionale degli architetti.
Fanno parte della giuria Davide Bizzi (Ceo di Bizzi & Partners Development), Alberto Ferlenga (rettore dello Iuav di Venezia) , David Lorente Ibáñez (studio Harquitectes), Gianluca Peluffo (5+1 AA) e Susanna Scarabicchi (Tectoo).

L'oggetto del bando di concorso è la realizzazione di un edificio di edilizia residenziale convenzionata. La struttura, a più piani, avrà una superficie complessiva di circa 13.500 metri quadrati più 5mila mq di parcheggi interrati. L'investimento previsto per la realizzazione dell'edificio è di 19 milioni di euro, mentre il costo complessivo del servizi che saranno affidati al vincitore della competizione è di 950mila euro. L'incarico include le successive fasi progettuali architettoniche, strutturali ed impiantistiche, e la direzione artistica dell'opera. Il concorso è strutturato in due fasi. Tra le migliori 15 proposte ideative, la giuria selezionerà cinque finalisti che saranno ammessi alla seconda fase (progetto) e dalle quali uscirà il vincitore. Dopo la pubblicazione del bando di gara (il 7 luglio prossimo), la prima scadenza è fissata al 30 settembre successivo (presentazione delle proposte progettuali). I cinque finalisti si conosceranno il 27 ottobre prossimo. Dal primo dicembre parte la seconda fase, con la scadenza del 28 febbraio per presentare i progetti. Il vincitore si conoscerà il 31 marzo 2018.


© RIPRODUZIONE RISERVATA