Progettazione e Architettura

Hotel di lusso a un passo dalla Fontana di Trevi, con il restyling del palazzo Art Déco promosso da Leggiero real estate

Massimo Frontera

Investimento di 12 milioni per ristrutturare un palazzo storico a Via delle Muratte

È già in attività il cantiere per trasformare in un albergo di lusso un palazzo storico a Vie delle Muratte, a Roma, a un passo dalla Fontana di Trevi.
L'investimento ammonta a circa 12 milioni ed promosso da Leggiero Real Estate, società immobiliare con sede a Firenze che sta perfezionando il contratto di gestione con un "primario operatore internazionale" del settore alberghiero, il cui nome non è stato reso noto.

La gestione del cantiere
Dopo aver messo a punto il layout degli spazi interni, la società immobiliare ha affidato l'esecuzione dell'opera, che ora è appunto in corso. L'intervento è stato dato in gestione "chiavi in mano" ad Arcadis, filiale italiana (con sede a Milano e uffici a Roma) di una multinazionale olandese presente da tempo in Italia. A dare notizia dell'incarico è la stessa Arcadis che, su incarico della società Leggiero Re, si occuperà di tutte le attività che rientrano nel Project e nel Cost management, incluse le verifiche e il controllo dei programmi di lavoro dei fornitori e il monitoraggio dell'andamento finanziario del progetto e del controllo del budget.
Il nuovo hotel di lusso valorizzerà le caratteristiche stilistiche del palazzo romano. L'immobile infatti, edificato negli anni '20, è tra quelli che è riuscito a conservare nel tempo il suo stile Art Déco. Il palazzo ha sette piani fuori terra per una superficie di 5.100 mq. Il cantiere durerà 15 mesi.


Il nuovo albergo
Il restyling, informa una nota diffusa da Arcadis, prevede l'utilizzo di «materiali di alta qualità e sarà caratterizzato da toni delle superfici chiari con contrasti lucido/opaco».
La struttura disporrà di 56 camere doppie, una Spa e una terrazza di 570 mq con lounge bar e «piscina con pavimentazione riscaldante modulare che ne consentirà l'utilizzo durante tutto l'anno». Particolarmente curata l'infrastruttura tecnologica, sia servizio degli ospiti, sia finalizzata alla gestione integrata degli impianti tecnologici (clima, acqua, gas, energia, sicurezza), sia delle reti di comunicazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA