Progettazione e Architettura

Ingegneri a tutta birra! Corso formativo (da 24 crediti) su produzione e degustazione

Massimo Frontera

Il percorso didattico promosso dall'Ordine di Torino sulla birra artigianale

Gli ingegneri sono i professionisti con i più alti tassi di occupazione dopo la laurea (beati loro). Ma siccome nella vita non si può mai sapere, è bene prepararsi a qualsiasi eventualità. Anche a un brusco cambio di rotta nel percorso professionale che può portare - chessò - dal cantiere alla cantina, dall'aerospaziale alla distilleria.
Sarà forse per questo che tra i corsi di formazione promossi dall'Ordine di Torino ci si imbatte nel percorso didattico così titolato: "La birra artigianale: dal processo produttivo alla degustazione".

È vietato ridere perché - come si legge nella scheda - «quello del Birraio (con la maiuscola) è un antico mestiere che si rinnova e che oggi rappresenta un profilo professionale sempre più richiesto nelle realtà locali artigianali di microproduzione quanto nelle aziende presenti sul territorio nazionale ed internazionale». Il percorso didattico, aggiunge la scheda, aiuta a «collocarsi efficacemente nelle imprese della filiera brassicola del territorio nazionale ed internazionale e ad acquisire le capacità e le conoscenze per avviare un'attività imprenditoriale nel mondo della birra artigianale».
Il corso - tra aule e cantina (per un costo di 250 euro + Iva) - attribuisce 24 crediti formativi. Pochi posti disponibili e scadenza per le iscrizioni ravvicinata: 31 maggio. Alla salute.


© RIPRODUZIONE RISERVATA