Progettazione e Architettura

A Campo Tures in funzione la caserma «dorata» firmata Pedevilla Architects

Massimo Frontera

L'originale colorazione è stata scelta per armonizzare l'edificio con il cromatismo che caratterizza l'ambiente montano nella stagione invernale

Un mimetismo tutto particolare caratterizza la stazione dei Vigili del Fuoco realizzata nel comune bonzanino di Campo Tures, progettata dallo studio Pedevilla Architects, con sede a Brunico, sempre in Alto Adige.
La particolare colorazione «dorata» è stata scelta, spiegano i progettisti, per inserire al meglio la struttura nell'ambiente naturale montano quando - nel periodo autunnale - quest'ultimo sviluppa la tipica gamma cromatica con toni che vanno dal giallo al rosso al marrone.
Peraltro, l'edificio - che si sviluppa su un solo livello fuori terra - ricorda molto l'analoga caserma dei Vigili del Fuoco realizzata in una frazione del comune di San Candido, progettata sempre dallo studio Pedevilla. Anche in quel caso, la colorazione scelta era molto originale: sui toni del rosa.
Ancorché simili, le due strutture sono però strutturalmente molto diverse. I progettisti spiegano infatti che nel caso della caserma di San Candido la costruzione è stata realizzata interamente in cemento, senza intonaco, e con il colore aggiunto direttamente nel conglomerato.
Completamente diversa è la scelta fatta per la caserma «dorata» di Campo Tures, perché il colore è stato applicato sopra uno strato di intonaco, che a sua volta ricopre uno strato isolante, a sua volta applicato sulla struttura portante in cemento. Per la sua collocazione - in un area isolata all'ingresso della Valle Aurina, a 870 metri d'altezza - la struttura, suggeriscono i progettisti, assume le caratteristiche di un «landmark dorato».
L'edificio ha una sua eleganza, conferita dalla semplicità, compattezza ed essenzialità delle linee. È stato progettato per essere estremamente funzionale, con una attenzione particolare, posta ai «collegamenti veloci, a causa della loro cruciale importanza durante un'efficiente procedura di intervento», spiegano i progettisti.
L'aspetto del risparmio energetico è stato particolarmente curato, con una efficienza ottenuta grazie a uno strato isolante applicato sulle facciate, e ricoperto da un intonaco particolarmente ruvido, che è una caratteristica del luogo. Le porte d'ingresso e quelle interne e le finestre sono mascherati con lamiera colorata.

Le caratteristiche del progetto
Località: Campo Tures (Bolzano)
Cubatura: 8.800 m³
Costi di Costruzione: 2,6 milioni
Progetto e Realizzazione: 2007-2016
Committente: Comune di Campo Tures

SCARICA IL TESTO - I DISEGNI DEL PROGETTO


© RIPRODUZIONE RISERVATA