Progettazione e Architettura

Concorsi/1. Valorizzare il castello di Rosciano: nuova competizione lanciata da Young Architects

Francesca Oddo

Montepremi di 20mila euro, di cui 8mila per il vincitore (ma non è garantito l'incarico al vincitore)

Qualcosa sta per accadere al Castello di Rosciano, situato nel Comune di Torgiano, in provincia di Perugia. Sullo splendido scenario della fortezza di origine etrusca sono puntati gli occhi di architetti, designer e studenti chiamati a partecipare a "Wedding Oasis", il concorso bandito da Corradi, azienda con base a Bologna attiva nella progettazione di living outdoor, in collaborazione con YAC - Young Architects Competitions. In che modo l'architettura può contribuire a rendere ancora più coinvolgente il giorno del matrimonio? È questo l'originale e insolito tema del concorso, che mira ad arricchire di nuove location proprio il Castello di Rosciano, meta ogni anno di innumerevoli cerimonie nuziali. "Wedding Oasis" intende infatti selezionare interventi capaci di inserirsi in un contesto storico e di intrattenere con esso un dialogo fra voci della memoria e linguaggio della contemporaneità.

Il progetto dovrà prevedere il restaurant pavilion (accostato alla sala d'armi, dovrà permettere lo svolgimento di banchetti e di ricevimenti anche all'aperto, estendendo lo spazio del salone all'ampio cortile antistante); il wedding pavilion (una struttura standardizzabile, interamente rimovibile e capace di rappresentare isole di ospitalità); il ceremony pavilion (da collocarsi nella terrazza che guarda verso Assisi, sarà il padiglione che accoglierà gli sposi, il celebrante e i testimoni). Il tutto all'insegna della componibilità, della permeabilità, dell'economicità, dell'eco-compatibilità, della sostenibilità e dell'innovazione.
Affacciato sulla vallata di Assisi, il Castello dagli Etruschi passò ai Romani. In seguito fu a lungo conteso fra le città di Assisi e Perugia. Passando sotto numerosi casati, dal 1800 appartiene alla famiglia Ciotti che ne amministra la proprietà in termini imprenditoriali.
Il montepremi è di 20 mila euro e il primo premio è di 8 mila euro. In giuria, fra gli altri, Will Alsop e Rik Nys di David Chipperfield Architects. Diverse sono le tempistiche di iscrizione: entro il 28 marzo (iscrizioni "early bird"), entro il 26 aprile (iscrizioni "standard"), entro il 24 maggio (iscrizioni "late"). Il termine per la consegna degli elaborati è uguale per tutti ed è fissato per il 31 maggio 2017. La realizzazione del progetto vincitore non è garantita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA