Progettazione e Architettura

Arabia Saudita, Schiattarella firma il progetto di ampliamento dello stadio di Riyadh

Q.E.T.

L'idea vincente è stata quella di realizzare una collina artificiale alla base dello stadio per raccordare, dal punto di vista funzionale e formale, il piano campagna con il livello che distribuisce le tribune

Sarà firmato da Schiattarella Associati il progetto di ampliamento del King Fahd Stadium di Riyadh, commissionato dal General Sport Authority (GSA) e che prevede il rifacimento di gran parte dello stadio della capitale dell'Arabia Saudita, in grado oggi ospitare circa 50mila spettatori.

Schiattarella Associati, in gara con altri 5 importanti studi internazionali, ha infatti prevalso per le qulità progettuali della sua proposta, a testimonianza di un crescente apprezzamento nell'area dei Paesi del Golfo, dopo la realizzazione del Celebration Hall di Riyadh, dell'Art Center di Addirriyah e del QUAM in Qatar.

«Il nostro progetto – afferma l'architetto Amedeo Schiattarella - parte dalla convinzione che per risolvere le nuove necessità funzionali dello stadio fosse necessario introdurre forme e volumi in grado non solo di integrarsi con la struttura di copertura esistente, ma anche di esaltarne il valore».

L'idea vincente è stata dunque quella di realizzare una collina artificiale alla base dello stadio per raccordare, dal punto di vista funzionale e formale il piano campagna con il livello del Concourse che distribuisce le tribune.

Valorizzando ulteriormente lo stile architettonico e iconografico delle volte a vela accuratamente serializzate, punto di riferimento del paesaggio urbano di Riyadh ed emblema dello stadio, la collina artificiale progettata da Schiattarella Associati assolve il compito di introdurre un ulteriore elemento di complessità strutturale, perfettamente coerente con il contesto, cui corrisponde una semplificazione razionale nella distribuzione degli spazi.

Al di sotto del promontorio artificiale sono previsti circa 1000 posti auto, impianti e zone di accesso alla tribuna ovest, che sarà interamente modificata per implementare gli spazi a servizio degli spettatori (circa 12.000 mq) ed adeguarsi ai criteri della Fifa. Tra la collina e lo stadio è previsto un'area verde per illuminare gli ambienti di ingresso e fare da filtro tra lo stadio ed i parcheggi.
Nei prossimi mesi il progetto sarà portato a livello esecutivo e consegnato al GPYW per la successiva realizzazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA