Progettazione e Architettura

Alla scuola materna di Arcugnano arriva Okuda. E lascia il segno

Massimo Frontera

Lo street artist spagnolo Okuda San Miguel, ha interpretato a modo suo le superfici della scuola del comune vicentino

«La mia è scuola è molto speciale, non te la immagini neanche». È una frase che i bambini della scuola materna di Arcugnano (Vicenza) possono dire tranquillamente dopo quello che l'artista spagnolo Okuda San Miguel(classe 1980), aiutato dal suo assistente Antonio Marest, ha realizzato tra il 12 e il 18 aprile.

Grazie all'iniziativa dell'associazione vicentina Jeos, con sede a Torri di Quartesolo, alla diponibilità del Comune e a un contributo di 36mila euro concesso dalla Regione, lo street artist spagnolo, ha completamente reinterpretato le superfici esterne della scuola, realizzando nel suo stile inconfondibile immagini ipercromatiche e giocose. La realizzazione dell'opera, segnalata da Designboom, è stata peraltro accompagnata ogni giorno dalla partecipazione di bambini e cittadini che, in un clima di festa, hanno contribuito a stimolare la creatività di Okuda.

Il comune non è nuovo a queste iniziative. È anzi un attivo promotore e sostenitore di writers e street artist. Okuda è un nome noto tra chi segue la street art. Tra le ultime realizzazioni c'è l'ex chiesa di Santa Barbara a Llanera, in Spagna, trasformata in uno skate park.


© RIPRODUZIONE RISERVATA