Progettazione e Architettura

Opps architettura vince il concorso di idee per la scuola primaria a Boltiere (Bg)

Francesca Oddo

Lo studio fiorentino di progettisti (under 26) è stato costituito un anno fa

Il team under 26 di OPPS architettura (Filippo Pecorai, Francesco Polci, Antonio Salvi, Francesco Mariani), fondato a Firenze appena un anno fa, è il vincitore del concorso di idee bandito nel 2015 dal Comune di Boltiere, in provincia di Bergamo, e destinato alla realizzazione dell'ampliamento della scuola primaria "Dante Alighieri". Molto contenuto il premio, 3mila euro, ma l'amministrazione potrebbe adesso decidere di affidare al vincitore l'incarico per la redazione del progetto definitivo (con un importo dei lavori di circa 15 mila euro) da redigersi entro giugno 2016, e forse anche la redazione delle ulteriori fasi progettuali nonché della direzione lavori e della sicurezza. Oltre all'ampliamento della scuola, per la quale il Comune prevede una spesa massima di 1 milione di euro, il bando richiedeva il miglioramento della qualità urbana delle aree limitrofe e la messa in sicurezza dei percorsi di ingresso e uscita dal plesso scolastico. I progetti sono stati valutati premiando soprattutto la qualità e la funzionalità della soluzione architettonica (punteggio massimo 40/100).

Il progetto di OPPS mira a connettere l'edificio preesistente con l'ampliamento in maniera morbida e delicata, senza creare interferenze. Sono invece le interazioni ad essere ricercate, ora con l'edificio originario, al quale l'ampliamento si affianca lungo il suo asse longitudinale, ora con il parco circostante che penetra con i suoi colori e la sua luce la nuova costruzione. Un secondo nuovo volume, perpendicolare al primo, collega i due plessi e costituisce il grande atrio di ingresso. «Il nuovo volume, scansiona lo spazio in modo costante attraverso dei telai strutturali in legno lamellare. Questo ritmo, alternato ai pannelli di tamponamento scuri, mira ad integrarsi con i colori della vegetazione», spiegano i giovani progettisti che, nel caso si vedessero affidato l'incarico e la direzione dei lavori, dal canto loro promettono un cantiere veloce, considerato l'alto livello di prefabbricazione della struttura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA