Progettazione e Architettura

Progettazione in Bim, nasce il Task group europeo (con la regia italiana presso il Mit)

Massimo Frontera

Obiettivo: guidare le costruzioni verso la digitalizzazione dei processi. La presidenza all'inglese Adam Matthews

Guidare il settore delle costruzioni verso la nuova era della digitalizzazione dei processi, seguendo una strada condivisa e standardizzata a livello comunitario.
È questa, in estrema sintesi, la mission del neocostituito Eu Bim Task Group , organismo cofinanziato dalla Commissione Europea che si propone - come si legge nel comunicato - di ricondurre tutte le iniziative fatte finora a livello di singole nazioni «entro un approccio condiviso e simmetrico a livello Europeo, così da promuovere un Settore delle Costruzioni Digitalizzato a livelli di eccellenza mondiale».

La presidenza del task group europeo è stata affidata all'inglese Adam Matthews. «In quanto Gruppo di Lavoro - ha detto - Matthews - riteniamo che il Settore Pubblico possa assumere un ruolo principale nella UE-28 e, in definitiva, supportare l'Europa nel dar vita a un eccellente Settore delle Costruzioni contraddistinto da Libera Concorrenza, Digitalizzazione e Competitività».
Il punto di riferimento in Italia del gruppo europeo sarà presso il ministero delle Infrastrutture. A partecipare alle riunioni del Task group è Pietro Baratono, provveditore alle opere pubbliche di Lombardia ed Emilia Romagna.

«L'Europa - si legge nel comunicato - ormai detiene la massima concentrazione mondiale di politiche e di strategie governative inerenti al BIM e alla Digitalizzazione».
Le prime iniziative per recepire con norme specifiche la digitalizzazione delle costruzioni si deve a Finlandia e Norvegia. Successivamente sono arrivati altri paesi, dal Regno Unito, dall'Olanda e, più recentemente, dalla Francia, dalla Germania e dalla Spagna.

«Il neo costituito "EU BIM Task Group" (cofinanziato dalla Commissione Europea) - aggiunge il comunicato - si propone di ricondurre tali sforzi singolari compiuti a livello nazionale entro un approccio condiviso e simmetrico a livello Europeo, così da promuovere un Settore delle Costruzioni Digitalizzato a livelli di eccellenza mondiale.
Lo EU BIM Task Group ha tenuto il primo incontro del proprio Consiglio Direttivo il 19 Gennaio 2016 a Bruxelles. Esso attualmente include quattordici Stati Membri Comunitari rappresentati da Committenze Pubbliche, Agenzie del Demanio, Enti Infrastrutturali, Strateghi di Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Islanda, Irlanda, Italia, Spagna, Svezia, Olanda, Norvegia, Portogallo, Regno Unito».

«La Commissione Europea - si legge ancora nella nota - ha da poco assegnato allo EU BIM Task Group un finanziamento per il biennio 2016-2017 allo scopo di realizzare una Rete Europea finalizzata all'allineamento uniforme del ricorso al Building Information Modelling nell'ambito dei Lavori Pubblici».


© RIPRODUZIONE RISERVATA