Progettazione e Architettura

Nella campagna abruzzese villa dell'800 con innesto contemporaneo firmata Rocco Valentini

Massimo Frontera

L'intervento di Rocco Valentini su una struttura rurale, ripulita da aggiunte degli anni '70 e ridefinita da un nuovo innesto contemporaneo in corten e vetro

Una volta era una casa di campagna con il frantoio annesso. Oggi è una raffinata villa privata, i cui spazi sono stati sapientemente recuperati, eliminando le addizioni degli anni '70, restaurando il tessuto murario dei primo dell'800 e - soprattutto - inserendo un elemento in vetro e acciaio corten che caratterizza l'intervento in modo fortemente contemporaneo, senza nulla togliere alla semplicità rurale dell'edificio e del contesto.

La villa si trova in Abruzzo, più precisamente nella campagna di Chieti; ed è circondata da due ettari di oliveto. L'intervento - stato commissionato da un proprietario privato al progettista Rocco Valentini. «Abbiamo sottoposto al committente varie opzioni, alla fine la scelta è caduta sulla proposta più "audace"», ricorda l'architetto fondatore dell'omonimo studio con sede a Crecchio (Chieti).

«Una parte del lavoro - racconta il progettista - è stata quella di eliminare le molte aggiunte fatte negli anni '70 che hanno deturpato l'impianto della struttura realizzata agli inizi dell'800 con i materiali locali che venivano utilizzati in quell'epoca: prevalentemente arenaria e mattoni. Poi abbiamo studiato un modo per collegare i due corpi di fabbrica, quello dell'abitazione e quello del magazzino, che una volta era la sede del frantoio». «L'elemento di collegamento e di cerniera è diventato un segno contemporaneo molto evidente».

Un segno che però non toglie nulla all'architettura ottocentesca. Nessun problema con la soprintendenza? «Assolutamente no», risponde l'architetto. «Il progetto è stato esaminato da una apposita commissione e approvato in deroga, anche perché nel comune c'è un vincolo speciale su tutti gli edifici che hanno superato i cento anni».

Il recupero ha riguardato sia gli spazi fuori terra che le cantine, caratterizzate dalle volte in muratura tipiche della zona, spiega Rocco Valentini. Tra l'abitazione e l'ex magazzino è stato anche ricavato un nuovo spazio, sul retro, utilizzato come sala da pranzo. «Abbiamo cominciato a lavorare al progetto tra la fine del 2011 e l'inizio del 2012. La realizzazione è stata ultimata nel 2015».

L'intervento - costato 240mila euro - è firmato da Rocco Valentini, con la collaborazione di Chiara Valentini (per l'architettonico) e Giuliano Peverati (per la parte strutturale). L'abitazione si estende per 276 mq, oltre a un terrazzo di 60 mq. L'impresa esecutrice della struttura in corten è la Marchionne di Ripa Teatina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA