Progettazione e Architettura

A Zanda, Emergency e Berengo Gardin il premio «Architetto Onorario 2015»

Alessia Tripodi

Il senatore Pd, l'associazione umanitaria e il fotografo riceveranno oggi a Roma i riconoscimenti del Cnappc

Il senatore Pd Luigi Zanda, Emergency ed il fotografo Gianni Berengo Gardin sono i tre «architetti onorari» scelti dal Cnappc per il 2015. Le tre personalità riceveranno oggi a Roma il riconoscimento assegnato ogni anno dagli architetti italiani agli esponenti delle istituzioni, della politica e della società civile che si sono distinti per il loro impegno nella promozione della cultura architettonica.

Al capogruppo dei senatori del Partito Democratico - premiato per la categoria Politica ed Istituzioni - la comunità degli architetti italiani riconosce il merito di aver svolto, all'interno delle istituzioni parlamentari «una lunga e coerente attività di promozione della cultura del progetto che ha contribuito a mantenere viva l'attenzione sulla necessità che anche il nostro Paese si doti di una Legge sull'Architettura». Con il suo disegno di legge in materia di valorizzazione della qualit√† architettonica e sulla disciplina della progettazione Luigi Zanda , spiega ancora il Cnappc, ha dimostrato che «anche il nostro Paese può essere in grado di sviluppare una specifica normativa finalizzata alla promozione di peculiarità non meramente professionali, ma che riguardano il riconoscimento di un importantissimo ambito culturale, la democrazia urbana e la qualità dell'abitare dei cittadini italiani».

Sul fronte della Committenza, invece, gli architetti italiani hanno voluto premiare Emergency per la sua pluriennale attività che punta a far emergere, in Italia ma soprattutto nei paesi del sud del mondo e nei territori flagellati dalla guerra «una filosofia della committenza basata sul diritto universale alla salute del quale l'architettura è intesa come strumento essenziale». Il «messaggio di democrazia, pace, convivenza civile e rispetto di popoli e territori proprio dell'associazione - dice ancora il Cnappc - è coerentemente esplicitato anche attraverso una serie di opere e progetti esemplari, capaci di affermare il diritto di ogni persona a vivere in luoghi belli e di qualità adeguata, ma anche rispettosi della sostenibilità ambientale e della progettazione partecipata».
Il riconoscimento di Architetto onorario per la categoria Comunicazione e Cultura va, infine, a Gianni Berengo Gardin, «unoo dei più grandi fotografi italiani - dicono gli architetti - che ha saputo leggere, attraverso un occhio particolare e sensibile, le città e i territori». Secondo il Cnappc, le sue opere «hanno evidenziato le peculiarità dei paesaggi urbani e il valore dell'architettura costruita mettendo in rilievo le contraddizioni derivanti da una gestione poco attenta del patrimonio storico e culturale delle città italiane» e «la sua capacità di trasformare in oggetto degno di attenzione anche elementi marginali o trascurati del paesaggio urbano costituisce un insegnamento rispetto alla necessità di avere un atteggiamento curioso rispetto alla bellezza».

Nel corso della premiazione, che si terrà a Roma a partire dalle ore 10,30, saranno consegnati anche gli altri riconoscimenti promossi dal Cnappc in occasione dell'annuale Festa dell'Architetto : il premio m«Architetto italiano 2015» a Vincenzo Latina, il «Giovane talento dell'architettura 2015» a Studio demogo di Simone Gobbo, Alberto Mottola e Davide De Marchi e il premio «Raffaele Sirica 2015, Start up giovani professionisti» a spoon.City di Lucia Rampanti e di Caterina Pilar Palumbo (www.spoon.city ).


© RIPRODUZIONE RISERVATA