Progettazione e Architettura

Medaglia d'oro/2 - Da Modus a Cino Zucchi, tutti i premi e le menzioni speciali

Al. Tr.

Pellegrini premiato per l'ex fornace a Riccione, Asf Italia Onlus per la migliore opera sociale

Sono sette le menzioni d'onore della Medaglia d'Oro all'Architettura assegnate venerdì scorso dalla Triennale di Milano.
Per la categoria Nuovi edifici è stato premiato il Teatro Shakesperiano a Danzica , Polonia, firmato nel 2014 da Renato Rizzi, mentre per la categoria Paesaggi e Spazi Urbani il vincitore è Cino Zucchi Architetti con Mauri & Banci per l'Ingresso alla Galleria Vedeggio-Cassarate a Lugano, in Svizzera (2011-2012).


Modus Architects (Sandy Attia, Matteo Scagnol) hanno trionfato nella categoria Infrastrutture per il progetti dei Collettori di acqua calda per il teleriscaldamento a Bressanone, Bolzano (2012), mentre il recupero dell'ex fornace per la realizzazione di una scuola media firmato a Riccione da Pietro Carlo Pellegrini nel 2014 ha ricevuto la menzione speciale nella categoria Riconversione e restauro.
Nella categoria Allestimenti ha prevalso Attilio Stocchi con il suo Librocielo (Milano, 2012), mentre la scuola secondaria in Cambogia realizzata nel 2014 da Asf Italia Onlus ha vinto nella categoria Opera Sociale.Il Memoriale della Shoah di Milano firmato da Morpurgo De Curtis Architetti Associati (2014), infine, si è aggiudicato la menzione nella categoria Interni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA