Progettazione e Architettura

Una «ciotola» a tre livelli per il nuovo stadio del Chelsea firmato Herzog & de Meuron

Al. Tr.

Il club inglese pronto a sborsare 500 milioni per il progetto da 60mila posti. Ma le immagini del nuovo impianto scatenano l'ironia su Twitter

Un anello di acciaio sostenuto da 264 pilastri in mattoni per una struttura che ospiterà 60mila posti. E una «ciotola» a tre livelli che offrirà agli spettatori migliori punti di vista. E' il progetto firmato dallo studio Herzog & de Meuron per il nuovo stadio del club inglese del Chelsea, che ha chiesto di costruire un impianto con una maggiore capienza rispetto agli attuali 40mila posti dello storico Stamford Bridge, mettendo sul tavolo un budget da 500 milioni di euro per finanziare l'opera. Ma il concept degli architetti svizzeri, con la sua particolare architettura, ha scatenato l'ironia su Twitter, dove gli utenti hanno postato centinaia di foto paragonando il nuovo stadio agli oggetti più bizzarri, dall'utensile taglia uova, al posacenere, al telaio di una sedia in vimini.

Dopo gli studi di fattibilità iniziale partiti a ottobre del 2011, la nomina formale di Herzog & de Meuron è arrivata nel 2014. Il progetto presentato dagli architetti prevede la demolizione dello Stamford Bridge e la successiva costruzione del nuovo impianto con annessi servizi quali il negozio del club, un musei, un ristorante e una caffetteria. «L'architettura del nuovo stadio fornirà un arricchimento per il paesaggio urbano e il miglioramento della qualità e servizi al di sopra della collezione eclettica esistente di edifici - ha commentato Herzog & de Meuron - e lo stile uniforme dello stadio ristrutturato produrrà un punto di riferimento immediatamente riconoscibile, la definizione di una chiara identità per la squadra di calcio sul suo storico terreno di casa. Il sistema - ha aggiunto lo studio - è stato progettato per rispondere sensibile al contesto, che incorpora molte delle osservazioni ricevute durante le consultazioni ampiamente possedute. una volta costruita, lo stadio sarà positivamente trasformare la qualità del quartiere ».


© RIPRODUZIONE RISERVATA