Progettazione e Architettura

Genova, il Co-Wo Labò ridà vita all'edificio storico

Mila Fiordalisi

L'iniziativa di riqualificazione lanciata dall'Associazione Giovani Urbanisti

Il coworking può rappresentare una leva anche per la riqualificazione degli edifici storici. E a Genova ci hanno pensato i giovani progettisti dell’Associazione Giovani Urbanisti-Fondazione Labò (gli stessi che si occupano anche della gestione della storica Lanterna) a puntare sul lavoro “condiviso” per dare nuova vita agli interni di Palazzo Grimaldi, in vico San Luca, in pieno centro storico.

Inaugurato lo scorso aprile il Co-Wo Labò è destinato in particolare ai “colleghi” – architetti e progettisti – ma più in generale a tutti quei professionisti che hanno bisogno di uno spazio di lavoro nel centro della città ligure. Si tratta di una piccola struttura, ma l’intento dei giovani progettisti della fondazione è stato quello di dimostrare come sia possibile destinare a nuovo uso edifici difficilmente gestibili in altro modo, per mancanza di risorse magari o perché vincolati dalle sovrintendenze. La struttura dispone di tre ampie stanze a cui si aggiunge una grande sala conferenze per un totale di 19 postazioni di lavoro tutte dotate di connessione Adsl.


© RIPRODUZIONE RISERVATA