Progettazione e Architettura

La scuola elementare delle trentenni Vitre Studio: giochi di colore a mille euro al metro quadro

Francesca Oddo

Costato 750 mila euro per una superficie di circa 700 mq l'ampliamento realizzato a Quinto di Treviso spicca per l'uso delle componenti cromatiche

Pochi giorni fa i bambini di Quinto di Treviso sono entrati a ripopolare la scuola elementare «G. Marconi» che da quest'anno gode di una nuova ala, l'ampliamento realizzato dalle trentenni Elisa e Giulia Dalla Vecchia di ViTre Studio con base a Vicenza, da anni particolarmente impegnato nel settore dell'edilizia scolastica.

Il progetto è frutto di una gara del 2013, quando l'amministrazione comunale aveva invitato sette studi locali alla procedura negoziata, senza pubblicazione di un bando e adottando il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, per l'affidamento dell'incarico di progettazione, coordinamento sicurezza e direzione lavori. Le Dalla Vecchia hanno ottenuto l'affidamento con un ribasso del 36,33% e in meno di due anni hanno portato a termine l'intervento.

Costato 750 mila euro per una superficie di circa 700 mq, finanziato in parte dallo Stato in parte dal Comune stesso, l'ampliamento spicca per l'uso delle componenti cromatiche che diventano protagoniste della nuova scuola, portando brio e vivacità in un ambiente destinato alla formazione di giovanissimi fruitori. «Lo scopo è di caratterizzare e dare riconoscibilità al nuovo edificio, suddividerlo in aree funzionali e, nel contempo, creare un ambiente colorato ed allegro», spiegano le progettiste. Il linguaggio progettuale adottato distingue nettamente l'ampliamento dalla scuola originaria e l'interferenza che ne deriva produce un corto circuito che conferisce un'atmosfera energizzante all'intero complesso.

I consumi energetici sono contenuti grazie a un impianto fotovoltaico posto sulla copertura, all'isolamento termico integrale esterno a cappotto con facciate ventilate, all'impianto di illuminazione del tipo ad integrazione della luce naturale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA