Lavori Pubblici

Piano nazionale di edilizia scolastica, tutti gli interventi finanziati dal decreto mutui

Massimo Frontera

La lista integrale degli interventi che rientrano nella graduatoria 2015-2017 dell'edilizia scolastica. Il decreto è stato firmato dal ministro Giannini

Il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini ha firmato il decreto che approva la programmazione nazionale di edilizia scolastica. Si tratta della lista unica di interventi che le regioni hanno selezionato in base alle segnalazioni degli enti locali e che hanno trasmesso al ministero dell’Istruzione entro il 30 aprile.

«L'edilizia scolastica è sempre stata una priorità di questo governo e continua ad esserlo. Lo dimostra il decreto che ho firmato oggi grazie al quale, per la prima volta, il nostro Paese si dota di una Programmazione nazionale pluriennale di interventi sulla base delle priorità indicate dalle Regioni nei piani che ci hanno inviato a fine aprile e che oggi approviamo definitivamente», ha detto il ministro in una nota. La programmazione 2015/2017 ammonta a 6.368 interventi richiesti dalle Regioni (sulla base delle priorità indicate dagli enti locali) per un fabbisogno totale di 3,7 miliardi. I primi 1.300 interventi saranno coperti subito grazie ai 905 milioni dei mutui agevolati che le Regioni potranno accendere, con oneri di ammortamento a carico dello Stato, con la Bei (Banca europea per gli investimenti) e la Cassa depositi e prestiti.

«Il decreto firmato oggi, dando il via libera alla Programmazione unica nazionale, sblocca la spesa di questa somma. Fra i primi 1.300 interventi che saranno realizzati circa il 25% riguarda nuove costruzioni, il rimanente 75% è relativo a manutenzione e ristrutturazione di edifici esistenti»., ha precisato.

La lista comprende l’intera programmazione triennale 2015-2017. In alcuni casi le regioni hanno indicato le singole annualità. La lista indica il progetto della scuola interessata (con Comune e Regione di appartenenza), con relativa posizione all’interno della programmazione e relativo importo necessario.

GUARDA LA LISTA, SCOPRI SE C’È LA TUA SCUOLA


© RIPRODUZIONE RISERVATA