Lavori Pubblici

Consiglio superiore, è ufficiale: Francesco Musci nuovo presidente

Giuseppe Latour

Come previsto, il Consiglio dei ministri del 12 marzo ha nominato Francesco Musci presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici. Si chiude così la lunga reggenza di Massimo Sessa

Il Consiglio dei ministri, riunitosi il 12 marzo, ha nominato ufficialmente Francesco Musci presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici. Musci subentra al presidente reggente, Massimo Sessa, alla guida del massimo organo di consulenza del ministero delle Infrastrutture. Francesco Musci è stato a lungo provveditore alle Opere pubbliche di Puglia e Basilicata. La conferma potrebbe arrivare già nel Consiglio dei ministri in programma per giovedì. Il Cdm ha invece rimandato la prevista nomina di Raffaele Cantone, presidente dell'Anticorruzione, a commissario per la bonifica dell'area di Bagnoli .

Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi aveva già firmato una lettera di nomina di Musci, per sbloccare la situazione di stallo che ha frenato da diversi mesi il Consiglio superiore. Al Mit non è piaciuto il lungo conflitto che ha portato all'approvazione delle nuove Norme tecniche per le costruzioni di fine novembre, le norme di riferimento per la realizzazione di strutture nel nostro paese. L'aggiornamento è arrivato dopo anni e a prezzo di numerosi strappi tra esperti, professionisti e imprese, con un testo giudicato da subito insoddisfacente dai tecnici dello stesso ministro. Così Lupi ha deciso di accelerare per dare al nuovo presidente il compito di portare a casa la difficile partita delle Ntc.

In questa chiave è arrivata la nomina di Musci, barese, classe 1953. Dovrà riprendere nelle mani la bozza delle norme tecniche, revisionandola sulla base delle indicazioni del ministero: Lupi ha già chiesto procedure più snelle per i materiali innovativi e coefficienti per le costruzioni in linea con i parametri europei. Non ci sarà molto tempo. L'obiettivo è chiudere la partita entro la fine dell'anno.

Il curriculum vitae di Francesco Musci


© RIPRODUZIONE RISERVATA