Lavori Pubblici

Cantone: non possiamo vigilare su imprese siciliane presenti all'Expo

«Noi tecnicamente sulle aziende siciliane presenti all'Expo non possiamo fare attività di vigilanza. Nel senso che questo riguarda aziende private che eventualmente hanno avuto rapporti con la regione». Lo ha detto il presidente dell'Autorità Anticorruzione, Raffaele Cantone, parlando con i giornalisti a Catania. «Noi faremo una verifica come anticorruzione in generale, ma - ha aggiunto Cantone - non rientra nell'ambito dei poteri generali per quanto riguarda gli appalti dell'Expo. L'Expo è la destinataria di un'attività di una regione, la regione Siciliana ha utilizzato degli stand per fare venire i suoi rappresentanti, le aziende hanno individuato un criterio di scelta attraverso Unioncamere, quindi con Expo non c'entra nulla».

La dichiarazione di Cantone rappresenta una risposta a un'iniziativa dei rappresentanti del Movimento 5 stelle nell'assemblea regionale siciliana. Il gruppo pentastellato aveva annunciato l'intenzione di chiedere a Cantone di vigilare sul corretto espletamento delle procedure del coinvolgimento delle aziende che faranno parte dell'importantissima trasferta milanese.
«Vogliamo - ha detto l'ex capogruppo Giancarlo Cancelleri - che nessuna ombra si stagli sulla manifestazione e l'assicurazione che tutto è stato fatto nel massimo rispetto delle regole».


© RIPRODUZIONE RISERVATA