Lavori Pubblici

Niente Anac per le incompatibilità tra mandato parlamentare e ordini

Le cause di incompatibilità tra il mandato parlamentare e lo svolgimento di cariche elettive negli ordini vanno accertate dalla Giunta delle elezioni del Senato e della Camera. E non dall'Autorità nazionale anticorruzione. E' questo, in sintesi, il contenuto della delibera n. 1 del 2015 dell'Anac, preparata in risposta a un quesito dell'ordine dei farmacisti. Le incompatibilità fissate dal Dlgs n. 39 del 2013 e dalla legge n. 190 del 2012 non agiscono in automatico in questo caso. La decisione si colloca sulla scia della delibera n. 145 del 2014, con la quale l'Anac ha ritenuto applicabili le disposizioni della legge 190/2012, in tema di anticorruzione, agli ordini professionali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA