Lavori Pubblici

Dissesto idrogeologico e nuove scuole, il termine per gli appalti slitta al 28 febbraio

Giuseppe Latour

Ancora un rinvio per il Sistri. Lo prevede la bozza di decreto cosiddetto Milleproroghe che il governo intende varare nel Cdm del 24 dicembre

Proroga di un anno per l'anticipo prezzi: sarà utilizzato per tutto il 2015. Rinvio delle sanzioni Sistri in avanti di dodici mesi. E molti slittamenti per diverse norme dello Sblocca Italia: cambiano in corsa le regole per lo Sblocca cantieri e per il rinnovo delle concessioni autostradali. Sono le novità più importanti inserite nella bozza di decreto Milleproroghe, che il Governo si prepara a portare in Consiglio dei ministri. E non sono le sole: altre misure riguardano i contratti di programma Enac, le Soa, il dissesto idrogeologico e l'edilizia scolastica.

Anticipo prezzi
Arriva, così, l'attesa proroga per l'anticipo prezzi, la norma che obbliga le stazioni appaltanti a versare una quota del 10% del prezzo dell'opera subito dopo l'aggiudicazione. Era stata inserita nella legge di stabilità al Senato, per non essere approvata. Adesso, su sollecitazione del ministero delle Infrastrutture, viene ripescata: l'anticipo non scadrà più a fine 2014, come previsto adesso, ma a fine 2015. Da segnalare che, nell'emendamento alla manovra, il rinvio era di ben due anni.

Sistri
Viene rinviata di un anno l'entrata in vigore delle sanzioni Sistri. Sarebbero dovute scattare con la fine del 2014, ma la notizia è che viene tutto rinviato al 2016, "al fine di consentire la tenuta in modalità elettronica dei registri di carico e scarico e dei formulari di accompagnamento dei rifiuti trasportati, nonché l'applicazione delle altre semplificazioni e opportune modifiche normative". Probabile che, nei mesi a venire, il sistema di tracciabilità dei rifiuti venga ulteriormente svuotato dei suoi contenuti.

Sblocca cantieri
Arriva, poi, la proroga per lo Sblocca cantieri dello Sblocca Italia. Le opere da finanziare, purché cantierabili entro il 31 dicembre 2014, diventano cantierabili entro il 31 gennaio del 2015: sono il Passante ferroviario di Torino, il sistema idrico Basento-Bradano, l'asse autostradale Trieste-Venezia e, soprattutto, la tratta Colosseo-piazza Venezia della metro C di Roma. Mini proroga per gli interventi appaltabili entro il 31 dicembre 2014 e cantierabili entro il 30 giugno 2015: entrambe le scadenze slittano di un mese. In questo pacchetto ci sono, tra le altre, l'Alta velocità Verona Padova, la messa in sicurezza della Cuneo-Ventimiglia, il Quadrilatero Umbria Marche, il Terzo Valico, la metro di Napoli.

Concessioni autostradali
Vengono spostati anche i termini della contestatissima norma dello Sblocca Italia in materia di concessioni autostradali. I concessionari potranno sottoporre le proposte di modifica al rapporto concessorio non più entro fine 2014 ma entro il 30 giugno del 2015. Inoltre, il termine per la presentazione di garanzie nell'ambito del nuovo piano economico finanziario slitta dal 31 agosto 2015 al 31 dicembre 2015.

Dissesto idrogeologico
Slittano da fine 2014 al 28 febbraio 2015 i termini per la pubblicazione dei bandi di gara per l'affidamento dei lavori relativi agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico. Si tratta di una tranche di appalti finanziati con la legge di stabilità dello scorso anno. Superando il termine di fine anno sarebbe scattata la revoca dei fondi.

Edilizia scolastica
Anche l'affidamento dei lavori di edilizia scolastica inseriti nel decreto Fare (Dl n. 69/2013) slitta in avanti. Il termine generale passa dal 30 aprile 2014 al 31 dicembre 2014. Per le Regioni nelle quali gli effetti delle graduatorie sono stati sospesi dai Tar, slitta tutto dal 30 giugno 2014 al 28 febbraio 2015. Il trasferimento delle risorse agli enti locali per pagare materialmente le imprese dovrà esserci entro fine 2015 e non più entro il 2014.

Codice appalti e Soa
Qualche proroga riguarda anche il Codice appalti. Per le iscrizioni richieste fino al 31 dicembre 2015 (e non più 2014) il possesso dei requisiti di adeguata idoneità tecnica potrà essere sostituito dall'attestazione Soa. Sempre in materia di Soa, sarà possibile per le classifiche illimitate documentare l'esistenza dei requisiti a mezzo copia conforme delle attestazioni possedute fino alla fine del 2015.

Contratti di programma aeroporti
I termini per il decreto del ministero delle Infrastrutture che dovrà approvare i contratti di programma sottoscritti dall'Enac con i gestori degli scali aeroportuali sono spostati in avanti: non più sessanta giorni ma 180 giorni dall'entrata in vigore del decreto Sblocca Italia (13 settembre scorso).

Locazioni Pa
Completa il quadro, in chiave di spending review, la proroga di un altro anno, per tutto il 2015, del blocco dell'adeguamento automatico dei canoni di locazione passiva per gli immobili condotti dalla pubblica amministrazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA