Lavori Pubblici

Buzzetti (Ance): «Il governo tagli le spese correnti e rilanci gli investimenti»

«La richiesta di incontro alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che abbiamo lanciato ieri insieme a tutta la filiera delle costruzioni - dagli artigiani della Cna Costruzioni e Anaepa Confartigianato, alla Alleanza delle cooperative - è un appello all'ascolto di un settore che, nonostante le buone intenzioni più volte manifestate dall'Esecutivo, non vede ancora concrete prospettive di ripresa nei prossimi mesi».

Così il Presidente dell'Ance, Paolo Buzzetti, risponde alle parole del Ministro Lupi di stamattina che, intervenendo a Radio Anch'io, ha definito legittime le critiche dell'Ance. «Abbiamo apprezzato lo sforzo, in particolare, del Ministro Lupi su tutti i fronti di natura legislativa e anche sulla riconferma degli incentivi fiscali per le ristrutturazioni edilizie», continua Buzzetti. «Il nostro però è un invito unitario al Governo a una svolta nelle politiche economiche. Non possiamo continuare ad accettare che le risorse dello Stato vengano continuamente drenate e deviate sulla spesa corrente a discapito di quelle opere utili come la manutenzione del territorio e la messa in sicurezza delle scuole che non sono più rinviabili».

«I dati che abbiamo presentato ieri mostrano senza alcun dubbio che i soldi ci sono, il problema è come vengono spesi", conclude Buzzetti. "Inoltre è chiaro che non è più possibile continuare a coprire le inefficienze dello Stato continuando a tartassare i cittadini con le tasse sulla casa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA