Lavori Pubblici

Permessi semplificati, opere urgenti, immobiliare: tutto sullo Sblocca Italia

Mauro Salerno

In un unico e dettagliato dossier gli approfondimenti normativi curati dagli esperti, insieme al testo coordinato e all'analisi del provvedimento comma per comma

Ci vorrà qualche mese per capire se il decreto 133/2014, battezzato dal governo Sblocca Italia, riuscirà a raggiungere il traguardo per il quale è stato pensato: rimettere in moto la macchina dei cantieri. Nei 45 articoli del testo, che hanno ricevuto più di 200 modifiche nel corso dell'esame parlamentare, a fare la parte del leone sono le misure per l'edilizia dai fondi per le grandi opere alle scorciatoie pensate per i lavori urgenti su scuole, dissesto, le bonifiche fino alle semplificazioni per i piccoli interventi di recupero e frazionamento/accorpamento degli immobili.

Dopo l'approvazione definitiva arrivata sul filo della decadenza e lo sbarco in Gazzetta ufficiale lo scorso 11 novembre , ora il Governo è chiamato alla sfida dell'attuazione. Sono circa 35 i provvedimenti attuativi necessari per rendere operative nel concreto le misure con impatto diretto per le costruzioni.

Per fare il punto su tutte le norme Edilizia e Territorio ha raccolto in unico e dettagliato dossier gli approfondimenti normativi curati dagli esperti, insieme al testo coordinato e l'analisi del provvedimento comma per comma.

Il dossier è liberamente scaricabile dagli abbonati al giornale mentre è acquistabile in copia singola da tutti gli interessati .


© RIPRODUZIONE RISERVATA