Lavori Pubblici

Anac: Avcpass obbligatorio dal 1° luglio 2014, richiesta Cig data-spartiacque

Mau.S.

Cantone scrive a Fassino dopo le critiche sul funzionamento del sistema: incontriamoci per trovare una soluzione al problema

È la richiesta del codice di gara (Cig) lo spartiacque per l'obbligo di Avcpass. La verifica dei requisiti dei concorrenti tramite la banca dati dell'Autorità è obbligatoria per tutte le gare il cui Cig (codice identificativo di gara) è stato richiesto prima del primo luglio 2014: data in cui dopo l'ultima proroga il sistema è definitivamente entrato in vigore.

Lo chiarisce l'Anac con un comunicato firmato dal presidente Raffaele Cantone. Anche a inizio anno, quando il sistema è rimasto in vigore per un paio di mesi (prima della proroga decisa con il decreto Milleproroghe a febbraio) era la richiesta del Cig (prima o dopo il 31 dicembre 2013) a distinguere tra le procedure di gara da gestire tramite Avcpass o meno.

Dopo aver ricordato l'ultimo slittamento dei termini al primo luglio 2014, deciso con la legge di conversione (15/2014) del decreto Milleproroghe (Dl 150/2013), l'Anac ribadisce che «la procedura per l'utilizzo del sistema Avcpass ha inizio, dopo la registrazione al sistema Simog, con l'acquisizione del Cig da parte della stazione appaltante/ente aggiudicatore e la contestuale indicazione del soggetto abilitato alla verifica dei requisiti». Per questo, è la precisazione «la verifica dei requisiti attraverso il sistema Avcpass e da ritenersi obbligatoria per le procedure di affidamento
il cui Cig è stato richiesto a partite dal 1° luglio 2014».

Dopo le critiche sul funzionamento del sistema sollevate dal presidente dell'Anci Piero Fassino, oggi Cantone ha preso carta e penna rispondendo al numero uno dell'associazione dei Comuni: chiedendo di fissare un incontro per trovare una soluzione ai problemi. «In relazione alle criticità di funzionamento del sistema informativo Avcpass da Lei segnalate - scrive Cantone a Fassino -, Le chiedo la disponibilità a calendarizzare un incontro, nel corso del quale affrontare analiticamente ogni problema applicativo finora emerso, tale da poter giungere in tempi brevi ad una definitiva risoluzione degli stessi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA