Lavori Pubblici

Dalla nuova Authority alle varianti, il decreto Pa cambia gli appalti: focus su tutte le novità (e testi)

a cura di M.Salerno con commenti di P.Conio e L.Leone, R.Mangani, L.Savelli, G.Santilli

L'analisi degli esperti di Edilizia e Territorio su tutte le norme del decreto con riverberi di rilevo nel settore, insieme al testo del provvedimento

Trasferimento immediato di tutte le competenze e del personale dell'Avcp all'Autorità nazionale anti-corruzione (Anac), stretta sulle varianti in corso d'opera, giro di vite sui ricorsi con accelerazione delle decisioni dei Tar e sanzioni salate per chi avvia una «lite temeraria». E ancora norme per il commissariamento delle imprese che hanno acquisito commesse ricorrendo alla corruzione (caso Expo, ma non solo) o si sono viste ritirare il nullaosta antimafia, con lo scopo di salvaguardare l'occupazione o appalti strategici per l'interesse pubblico, insieme al rafforzamento delle white list e alla revisione (a basso impatto) degli incentivi riservati ai progettisti interni alla Pa.

Sono solo alcune delle novità introdotte dal decreto legge di Riforma della Pa (Dl 90/2014) approvato nel consiglio dei ministri del 13 giugno e andato in Gazzetta soltanto 12 giorni dopo, al termine di un faticoso lavoro di limatura e alleggerimento normativo. Le norme rimaste hanno comunque un potenziale di grande effetto sul settore. Con questo fascicolo on line «Edilizia e Territorio» analizza tutte le norme del decreto con riverberi di rilevo nel settore, insieme al testo del provvedimento.

Il fascicolo continuerà a essere aggiornato nei prossimi giorni, con nuovi titoli ogni qualvolta si determineranno novità di interesse. Continuate a visitare questa pagina anche nei prossimi giorni.

RUOLO E POTERI DELLA SUPER-AUTHORITY DI CANTONE DOPO LA SOPPRESSIONE DELL'AVCP (di Roberto Mangani)

STRETTA SULLE VARIANTI CON TRE INCOGNITE: ESCLUSIONI, RISCHIO INGOLFAMENTO E POTERI DI CANTONE (di R.M.)

PIU' VELOCI LE SENTENZE DEL TAR, CARO-SANZIONI PER LE LITI TEMERARIE (di Paola Conio e Luca Leone)

MULTE AL POSTO DELLE SANZIONI: TUTTI I RISCHI CELATI DAL «SOCCORSO ISTRUTTORIO» (di R.M.)

APPALTI E IMPRESE «INQUINATE»: SI AL COMMISSARIO, NO ALLA REVOCA DEI CONTRATTI (di Giorgio Santilli)

CORRUZIONE, TUTTE LE CRITICITA' DEL COMMISSARIAMENTO DELLE IMPRESE (di R.M.)

MODELLO UNICO PER I PERMESSI EDILIZI: PRIMA TAPPA DI UNA SEMPLIFICAZIONE TUTTA DA COSTRUIRE (di Massimo Ghiloni)
RAFFORZATE LE WHITE LIST PER LA CERTIFICAZIONE ANTIMAFIA (di Laura Savelli)

EXPO, CON LA «VERIFICA PREVENTIVA» APPALTI COMMISSARIATI DALL'ANAC (di R.M.)
PROGETTAZIONE INTERNA ALLE PA, INCENTIVO 2% CANCELLATO SOLO AI DIRIGENTI (di Giuseppe Latour)

IL TESTO DEL DECRETO 90/2014


© RIPRODUZIONE RISERVATA