Lavori Pubblici

Autorità: cambi di direzione tecnica e requisiti delle imprese, comunicazioni solo on line

Mauro Salerno

Comunicato del presidente: stop all'invio dei moduli cartacei. Valgono solo le comunicazioni effettuate registrandosi al sito dell'Autorità

Cambiano le modalità di comunicazione all'Autorità dei cambi di direzione tecnica delle imprese o di variazione di uno dei requisiti generali previsti dagli articoli 38 e 39 del codice. Stop all'invio dei moduli cartacei. Da ora in avanti gli adempimenti (previsti dall'articolo 8, comma 5 e 87, comma 6, del regolamento appalti) andranno eseguiti solo per via telematica. Collegandosi al sito dell'Autorità, nello spazio dedicato ai servizi ad accesso riservato , e seguendo le indicazioni date sul sito.

Le nuove modalità di invio dei dati richiesti alle imprese sono spiegate nel comunicato del presidente dell'Autorit√† pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.115 del 20 maggio . I dati cui si fa riferimento sono le variazioni relative ai requisiti generali dell'impresa (fallimento, condanne o misure di prevenzione di soci, amministratori o direttore tecnico, violazioni delle nome di sicurezza o sui contributi, interdizione a contrarre con la Pa) o il cambio del direttore tecnico della società, da comunicare alla Soa di riferimento. In base alle norme sugli appalti in entrambi i casi la comunicazione va effettuata entro 30 giorni all'Osservatorio gestito dall'Autorità. Prima quest'adempimento doveva essere eseguito compilando un modello cartaceo. Da oggi in avanti sarà valida solo la procedura telematica effettuata dal rappresentante legale dell'impresa, previa registrazione al sito dell'Autorità di vigilanza.

Chi non si adegua rischia di pagare un conto salato. La sanzione prevista può arrivare fino a 25.822 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA