Lavori Pubblici

Dl lavoro, tempi più lunghi per il Durc. Avcp, congelata la tassa sulle gare

Giuseppe Latour

Pubblicate la legge di conversione del decreto lavoro e la delibera dell'Autorità di vigilanza: tutte le novità

In ritardo. Le norme attuative del decreto lavoro (Dl n. 34/2014) in materia di Durc verranno pubblicate oltre il termine previsto dalla legge. L'articolo 4 del provvedimento prevedeva, infatti, che entro il 20 maggio il ministero del Welfare licenziasse un testo per definire, di concerto con il ministero dell'Economia, "i requisiti di regolarità, i contenuti e le modalità" della nuova verifica di regolarità contributiva. I lavori dei tecnici, però, non sono ancora stati completati. Sono parecchi, infatti, i nodi da sciogliere. E' il caso della difficoltà che i sistemi informatici di Inps, Inail e Casse edili potrebbero incontrare a gestire le nuove procedure. Ma anche dei procedimenti di adeguamento delle imprese che risultino irregolari. Intanto, è andata in Gazzetta ufficiale n. 114 del 19 maggio la legge di conversione del decreto (legge n. 78/2014).
Clicca qui per i contenuti del provvedimento

Sul fronte appalti pubblici, invece, la tassa sulle gare resta congelata. A questo punto è ufficiale. L'Autorità di vigilanza sui contratti pubblici ha, infatti, appena pubblicato in Gazzetta (n. 113 del 17 maggio) la delibera del 5 marzo 2014 con la quale fissa per l'anno in corso il tariffario per i contributi di imprese, stazioni appaltanti e Soa. La notizia è che non ci sono cambiamenti rispetto alla delibera del 2013. Anche se i conti dell'Avcp cominciano a traballare. Le entrate che arrivano dalla tassa sulle gare, a causa della crisi del mercato e della spending review, saranno le più basse degli ultimi anni.
Clicca qui per i contenuti del provvedimento


© RIPRODUZIONE RISERVATA