Lavori Pubblici

Valle d'Aosta, ok al ddl su tutela del paesaggio e urbanistica

La Giunta regionale della Valle d'Aosta ha approvato un disegno di legge in materia di tutela del paesaggio, di servizio idrico integrato e di urbanistica. A renderlo noto l'assessore al Territorio e Ambiente, Luca Bianchi.
Nello specifico il primo capo contiene disposizioni per introdurre modifiche alla legge regionale del 27 maggio 1994 n. 18 (Deleghe ai Comuni della Valle d'Aosta di funzioni amministrative in materia di tutela del paesaggio), destinate a recepire gli esiti della sfavorevole sentenza della Corte costituzionale n. 238/2013. Sentenza relativa alle disposizioni della legge regionale del 1° agosto 2012 n. 27, che ha modificato la legge regionale 18/1994 e al contempo ha effettuato alcune modifiche resesi opportune in sede di prima applicazione delle novità introdotte dalla stessa legge regionale 27/2012.

Il secondo capo modifica l'art. 5 della legge regionale 8 settembre 1999, n. 27 (Disciplina
dell'organizzazione del servizio idrico integrato), per meglio definire le competenze in capo alla Regione in materia di calcolo della tariffa del Servizio idrico integrato, anche sulla base dei principi indicati dalle norme europee e statali.

Il terzo capo infine introduce disposizioni straordinarie in materia di efficacia temporale dei titoli abilitativi edilizi, accogliendo le novità introdotte dal decreto del fare al fine di sostenere, in una fase congiunturale particolarmente critica, il settore edilizio e i singoli cittadini consentendo la realizzazione di opere assentite ed ancora assentibili oltre i termini ordinari di validità del titolo abilitativo. Questo senza dover ricorrere alla reiterazione del versamento degli oneri dovuti, fermo restando le peculiarità dell'ordinamento regionale e le esigenze del contesto territoriale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA