Lavori Pubblici

Il Consiglio di Stato smentisce l'Autorità: il vincitore deve provare i requisiti in 10 giorni, altrimenti è fuori

Mauro Salerno

La sentenza 10/2014 emessa in Adunanza plenaria arriva a conclusioni opposte rispetto all'interpretazione avanzata dall'Authority. Nella sentenza 9/2014 le interpretazioni sulla tassatività delle cause di esclusione

L'impresa vincitrice di un appalto pubblico e il secondo classificato devono presentare i documenti necessari a provare il possesso dei requisiti di gara entro il termine di 10 giorni dalla richiesta della stazione appaltante. Il termine ha natura «perentoria», chi non lo rispetta va escluso dalla gara. Con la sentenza n. 10/2014 emessa ...


Quotidiano Edilizia e Territorio – Il Sole 24 Ore

Il Quotidiano Edilizia e Territorio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità dell'edilizia, degli appalti, delle infrastrutture, della progettazione architettonica e dell'urbanistica. L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito quattro settimane di consultazione gratuita*

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei giĆ  in possesso di username e password?