Lavori Pubblici

Direttive appalti all'ultimo traguardo, arriva il via libera del Consiglio europeo

E.T.

Il Consiglio europeo ha approvato le direttive europea sugli appalti che avevano già ricevuto l'ok decisivo dal Parlamento europeo di Strasburgo lo scorso 15 gennaio. Il via libera del Consiglio, sul testo concordato con il Parlamento e la Commissione europea al termine di un negoziato durato otto mesi (il cosiddetto «trilogo») era un passaggio atteso - oltre che necessario – per dare piena attuazione alle nuove regole comunitarie sull'affidamento degli appalti di lavori, servizi e forniture. Insieme alla direttiva appalti, destinata mandare in pensione la vecchia direttiva 2004/18/Ce, sono state approvati anche i testi comunitari in materia di servizi esclusi (direttiva 2004/17/Ce) e concessioni, quest'ultima una vera novità visto che sè la prima volta che in sede europea si affrontano in maniera organica le regole del partenariato pubblico privato.

Per il pacchetto appalti si tratta dell'ultimo passaggio prima della pubblicazione sulla «Gazzetta Comunitaria». La data della pubblicazione farà scattare il conto alla rovescia per l'entrata in vigore (20 giorni dopo la pubblicazione) e per il recepimento nei singoli paesi membri (24 mesi).

Edilizia e Territorio ha preparato un fascicolo on line con l'esposizione di tutte le novità contenute nelle direttive e i testi appena approvati dal Consiglio. Per approfondire clicca qui


© RIPRODUZIONE RISERVATA