Lavori Pubblici

Guida all'Imu domani con Il Sole 24 Ore

Si avvicina la scadenza per il pagamento dell'Imu. Il decreto varato dal Governo sospende la prima rata per l'abitazione principale (non quelle di lusso), fabbricati e terreni agricoli ed edilizia sociale, rimandando l'appuntamento al 16 settembre in caso di insuccesso del tentativo di riforma complessiva del Fisco sul mattone. I proprietari di tutte le altre categorie di immobili, però, devono presentarsi alla cassa a partire da lunedì prossimo ed entro il 17 giugno (il 16 è domenica), con le nuove regole dettate dalla legge di stabilità.

Mercoledì 5 giugno in edicola con II Sole 24 Ore i lettori troveranno un ampio dossier che illustra chi paga e chi non paga l'acconto di giugno in base alle nuove regole, e la disciplina per i versamenti delle altre categorie. I proprietari di seconde case e altri immobili devono tenere in considerazione il fatto che il gettito dell'imposta e' destinato interamente al Comune.

Fanno eccezione i fabbricati accatastati nella categoria D, che devono fare i conti con un doppio ordine di novità: il valore fiscale di riferimento su cui si paga l'imposta cresce dell'8,33% rispetto all'anno scorso a causa dei nuovi moltiplicatori (unica eccezione gli immobili di banche e assicurazioni, che hanno regole diverse), e il gettito ad aliquota standard deve essere indirizzato allo Stato, riservando al Comune la somma legata all'eventuale maggiorazione. Tutte queste novità incidono sul calcolo dell'imposta e sulla compilazione dei modelli di pagamento. Le regole cambiano anche per gli enti non profit, e per le amministrazioni comunali che incontrano nuovi parametri e procedure per decidere le aliquote del 2013. Completano il dossier le risposte degli esperti del Sole 24 Ore ai quesiti dei lettori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA