Lavori Pubblici

Risoluzione della Camera: Governo stabilizzi l'eco-bonus del 55%

La Commissione Ambiente della Camera ha approvato una risoluzione che impegna il Governo a stabilizzare gli incentivi del 55% sugli interventi edilizi finalizzati al risparmio energetico. «La risoluzione - spiega Ermete Realacci, presidente della Commissione, commentando il via libera alla risoluzione di cui è primo firmatario - impegna il Governo a stabilizzare l'eco-bonus del 55% per il risparmio energetico in edilizia, in scadenza a giugno, e ad estenderlo anche al consolidamento antisismico degli edifici». Realacci ricorda l'allarme lanciato dall'Ance sulla crisi edilizia per poi sottolineare: «Rilanciare l'edilizia è una priorità per la nostra economia e per l'occupazione, ma un nuovo sviluppo del settore non può che essere legato alla qualità, all'innovazione, all'efficienza energetica, alla sicurezza antisismica. Per questo è fondamentale stabilizzare l'eco-bonus del 55%».

«Il sistema di agevolazione fiscale del 55% - prosegue Realacci - si è dimostrata una misura di grande importanza: ha attivato oltre 1.400.000 interventi, per circa 18 miliardi di euro di investimenti, e la creazione di oltre 50 mila posti di lavoro all'anno nei settori coinvolti, soprattutto nelle migliaia di piccole e medie imprese nell'edilizia e nell'indotto. Ha rappresentato, inoltre, lo strumento più efficace e virtuoso in tema di sostenibilità ambientale, di sostegno del mercato dell'edilizia di qualità e di risparmio di emissioni di anidride carbonica».


© RIPRODUZIONE RISERVATA