Lavori Pubblici

La Soprintendenza può negare l'ok all'ascensore per il disabile sull'immobile vincolato

Il Consiglio di Stato, chiamato a verificare il corretto contemperamento - da parte dell'amministrazione competente alla tutela del vincolo architettonico - della tutela dell'immobile vincolato e del diritto del disabile a veder rimosse barriere architettoniche limitative della sua libertà (previsto in particolare dalle leggi 13/89 e 104/92), ha precisato che la legittimità del diniego al rilascio del provvedimento autorizzativo richiesto è ravvisabile anche ove non sussistano soluzioni tecniche alternative rispetto a quelle proposte dai richiedenti per la rimozione delle barriere architettoniche.

SENTENZA 543/2013 DEL CONSIGLIO DI STATO


© RIPRODUZIONE RISERVATA