Lavori Pubblici

Edilizia sociale senza finanziamenti pubblici, come usare gli strumenti urbanistici

Francesco Basile, Federico Oliva, Paolo Stella Richter

Le norme della legge 244/2007, l'utilizzo delle aree a standard nelle leggi regionali, perequazione e compensazione negli strumenti urbanistici. La guida operativa

Il tema dell'edilizia sociale (pubblica, semi-pubblica o privata incentivata) è ridiventato drammaticamente urgente negli ultimi anni. L'assenza, dal 1999, di fondi statali per l'edilizia residenziale pubblica, infatti, insieme allo scarso successo delle locazioni a canone concordato, hanno impattato negli ultimi anni con la crisi economica. Al tempo stesso è sempre più difficile, anche per Regioni e Comuni, trovare risorse alternative a quelle statali per finanziare l'edilizia sociale, a causa del tagli ai trasferimenti statali ordinari e del Patto di stabilità interno.

Ecco allora l'utilità di una guida che faccia il punto sugli strumenti ad oggi disponibili, a livello statale e regionale, per realizare edilizia residenziale sociale senza necessità di finanziamenti pubblici, utilizzando invece gli strumenti della pianificazione urbanistica.

Alcune regioni permettono ad esempio ai Comuni di utilizzare le aree cedute dagli operatori edilizi come "standard", mettendole all'asta (a prezzo super-scontato) per imprese e cooperative per fare edilizia sociale. Molti piani regolatori, Pgt o piani strutturali, inoltre, prevedono la cessione obbligatoria di aree da riservare a social housing, nell'ambito della perequazione/compensazione urbanistica. C'è poi la norma dei commi 258 e 259, articolo 1, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 .....

Edilizia sociale come standard urbanistico: la legge statale del 2007, la pianificazione comunale, le leggi regionali di Francesco Basile (avvocato a MIlano e docente al Politecnico)

di Federico Oliva (urbanista, docente al Poltecnico di Milano e presidente nazionale Inu)

Spetta allo Stato fissare gli standard urbanistici, l'edilizia sociale può essere solo «aggiuntiva» di Paolo Stella Richter (ordinario di diritto amministrativo alla Luis e presidente dell'Associazione italiana di diritto urbanistico)

LE NORME


© RIPRODUZIONE RISERVATA