Lavori Pubblici

Nasce il fondo unico per l'edilizia scolastica

«A decorrere dall'esercizio finanziario 2013 è istituito« al ministero dell'Istruzione «il fondo unico per l'edilizia scolastica, nel quale confluiscono tutte le risorse iscritte nel bilancio dello stato comunque destinate a finanziare interventi di edilizia scolastica».

È quanto si legge in un emendamento dei relatori al decreto sviluppo approvato dalla commissione industria del senato. «Per consentire il regolare svolgimento del servizio scolastico in ambienti adeguati e sicuri», si legge, il ministero dell'istruzione «con proprio decreto, d'intesa con la conferenza unificata, definisce le priorità strategiche, le modalità e i termini per la predisposizione e per l'approvazione di appositi piani triennali» di interventi di edilizia
scolastica.

L'iter previsto dall'emendamento è questo: gli enti locali «proprietari degli immobili adibiti all'uso scolastico» presentano richiesta alle regioni competenti, in base a quanto indicato nel decreto del ministero. La regione valuta la domanda ed eventualmente approva e trasmette al ministero che verifica i piani trasmessi. Se non ha osservazioni da fare il ministero di viale trastevere approva i piani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA