Lavori Pubblici

Riduzione Irap per i professionisti e taglio ai Fondi Mose nel Ddl stabilità

Giuseppe Latour

Chiuso il percorso in Commissione Bilancio alla Camera. Martedì la fiducia in Aula

Riduzione dell'Irap per i professionisti e tagli dei fondi al Mose Il Ddl stabilità chiude il suo percorso in commissione Bilancio dopo una maratona parlamentare conclusasi nella tarda nottata di mercoledì. E porta alcune novità sostanziose.

Le piccole realtà produttive incassano, con il passaggio parlamentare, la riduzione dell'Irap. Per le aziende senza dipendenti a carico e per i professionisti sarà attivato un fondo da 540 milioni per il biennio 2014 e 2015: 248 milioni per il primo anno e 292 milioni per il secondo. Obiettivo arrivare a u n tendenziale azzeramento dell'Irap per i soggetti che non si avvalgono di dipendenti e impiegano beni strumentali marginali.

Qualche piccola modifica nella sezione dedicata alle grandi infrastrutture. Per il Mose, alla fine, c'è stata la temuta riduzione dei fondi. Il Ddl autorizza la spesa di 45 milioni per il 2013, di 400 milioni per il 2014, di 305 milioni per il 2015 e di 400 milioni per il 2016. Per un totale di 1,150 miliardi; cento milioni in meno rispetto alla prima versione della legge. Soldi che saranno destinati alla realizzazione della piattaforma del porto di Venezia. Inoltre, viene specificato che il rifinanziamento del Fondo per lo sviluppo e la coesione servirà a ridefinire i rapporti contrattuali con la società Stretto di Messina.

Adesso la palla è nelle mani dell'Aula, che ha già avviato la discussione e che dovrebbe concluderla il 22 novembre, dopo che il provvedimento sarà stato blindato con la fiducia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA