Lavori Pubblici

Dai requisiti alle irregolarità formali: la tabella con le 80 cause di esclusione

Mauro Salerno

Ridurre l'arbitrarietà delle amministrazioni e favorire la concorrenza: sono i due obiettivi del bando-tipo predisposto dall'Autorità. Ecco le 80 cause di esclusione prese in considerazione nel documento di 49 pagine

Ridurre l'arbitrarietà delle amministrazioni nel decidere l'esclusione delle imprese dalle gare d'appalto per favorire la concorrenza e provare a frenare sul nascere il contenzioso che scoppia in coda a ogni aggiudicazione. È un progetto ambizioso quello che sta dietro al lavoro della Autorità di vigilanza per definire i bandi-tipo cui dovranno attenersi le oltre 12mila stazioni appaltanti attive in Italia alle prese con la pubblicazione di un avviso di gara.

Il documento – che prenderà la forma di una determinazione – dettaglia in circa 49 pagine tutte le possibili «cause tassative di esclusione» da inserire nei bandi di gara. Facendo riferimento all'articolo 46 del Codice, la determinazione dell'Authority individua tre tipologie di cause di esclusione tassativa: gli adempimenti previsti da Codice e regolamento, la carenza di elementi essenziali dell'offerta, le irregolarità concernenti gli adempimenti formali di partecipazione alla gara.

L'Autorità prova a dare indicazioni che vanno oltre le cause di esclusione previste da norme contenute nel Codice o nell'ordinamento che richiedono esplicitamente la sanzione dell'espulsione dalla gara. Ecco così che provando a metterle in fila si arriva al numero di 80 comportamenti che le stazioni appaltanti devono sicuramente punire con il cartellino rosso. Il blocco più numeroso riguarda ovviamente la carenza di requisiti, ma non sono poche neppure le irregolarità formali – come la mancata presentazione del documento di identità in allegato alle dichiarazioni sostitutive – che comportano l'estromissione dalla competizione.

La tabella che abbiamo realizzato (clicca qui per scaricare ) elenca tutte le cause di esclusione prese in considerazione nello schema di bando tipo, dividendole per carenze relative ai requisiti, partecipazione e offerte, irregolarità formali, presentazione delle garanzie, norme relative a consorzi e raggruppamenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA