Lavori Pubblici

Economia: niente proroga per l'Imu

La proroga della prima rata dell'Imu, il cui pagamento deve essere effettuato entro il 18 giugno prossimo, non ci sarà. Così il sottosegretario all'Economia, Vieri Ceriani, ha risposto, in commissione Finanze della Camera, alle interrogazioni presentate dal Pd e dalla Lega. Il Tesoro infatti respinge la tesi avanzata dai democratici Alberto Fluvi e Gino Bucchino e dall'esponente del Carroccio Maurizio Fugatti secondo cui i contribuenti si starebbero misurando con una serie di difficoltà. Vieri Ceriani ha sottolineato che la circolare del dipartimento delle Finanze ha provveduto a «fornire dettagliati chiarimenti in ordine all'applicazione dell'Imu». In particolare
Ceriani ha fatto notare che «non solo è stata effettuata una disamina complessiva del quadro normativo generale che disciplina il nuovo tributo» ma anche che «sono stati
affrontati, nello specifico, aspetti più particolareggiati che potevano determinare maggiori difficoltà interpretative e applicative».

Non solo, ha proseguito Ceriani, nella circolare sono stati anche «riportati numerosi esempi» e, ha aggiunto, «occorre considerare che il procedimento per il calcolo dell'Imu non
differisce, sostanzialmente, da quello già utilizzato (e da tempo conosciuto dai contribuenti) per l'Ici». Ceriani ha sostenuto anche che vi è stata adeguata informazione tra i cittadini e che il Dipartimento delle Finanze sta «provvedendo a fornire risposte a singoli quesiti inviati ai
contribuenti».

«Sulla base di tali considerazioni - ha concluso il sottosegretario - non si ravvisa la necessità di una proroga del termine del 18 gugno 2012 fissata per il primo adempimento Imu dal momento che ai contribuenti sono stati dati tutti i chiarimenti necessari per il corretto adempimento dei propri obblighi tributari».


© RIPRODUZIONE RISERVATA