Lavori Pubblici

In Gazzetta il decreto 73/2012: scatta la proroga di 180 giorni per i certificati lavori

Mauro Salerno

Pubblicato il provvedimento approvato martedì in Consiglio dei ministri che rinvia l'obbligo di riemissione dei vecchi certificati da parte di imprese e stazioni appaltanti. Rinviato anche il performance bond

Possono tirare il fiato imprese e stazioni appaltanti alle prese con il nodo certificati lavori.Dopo l'approvazione in un Consiglio dei ministri lampo, convocato ad hoc, martedì scorso è arrivato, sul filo di lana, in Gazzetta ufficiale il decreto legge che rinvia di sei mesi l'obbligo di riemissione dei certificati lavori nelle cosiddette «categorie variate» (Og11, Os2, Os7, Os8, Os12, Os18, Os21) e di un anno l'entrata in vigore dei performance bond sulle grandi opere.

Il decreto legge varato dal Governo (clicca qui per scaricare il testo pubblicato in Gazzetta ) prende il numero 73/2012, scongiurando il blocco del mercato previsto con la fine del periodo transitorio del regolamento appalti (Dpr 207/2010) che sarebbe scattata proprio oggi. L'ipotesi che si sta facendo strada però è quella di usare interamente la proroga concessa dal provvedimento, ma di sfruttare il decreto come norma-ponte, correggendo le regole sull'obbligo di riemissione dei certificati lavori - attraverso procedure semplificate - attraverso emendamenti ad hoc da apportare in sede parlamentare al regolamento appalti (Dpr 207/2010).


© RIPRODUZIONE RISERVATA