Lavori Pubblici

«No al contributo Sistri»

Sopprimere il pagamento del contributo del Sistri per il 2012, fissato al 30 aprile prossimo. Lo chiedono in una lettera inviata al ministro dell'Ambiente, Corradi Clini, le maggiori associazioni di imprese italiane (Cia, Claai, Confagricoltura, Confapi, Confindustria e Rete Imprese Italia), sollecitando una rivisitazione totale del progetto, peraltro già annunciata dallo stesso ministro.
«Il sistema di tracciabilità dei rifiuti - si legge nella lettera - continua a essere per le imprese motivo di preoccupazione e malcontento; i rinvii dell'operatività che si ripetono da due anni, testimoniano una situazione non più gestibile; il pagamento per il 2012 viene percepito da tutte le nostre imprese come una vessazione ingiustificata».
Le associazioni ricordano nella lettera di «aver già versato per il 2010 e per il 2011 settanta milioni di euro, senza averne ritorno e - sottolineano - in periodi di profonda difficoltà economica come quello attuale l'obbligo di nuovi versamenti non trova giustificazione. Il pagamento del contributo per il 2012 è diventato dunque un problema importante e cruciale - concludono - che il ministero deve affrontare da subito: le imprese ne aspettano legittimamente la soppressione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA