Lavori Pubblici

Cassa integrazione in calo

Flavia Landolfi

La ordinaria in edilizia subisce una flessione del 10,3%, quella in deroga -22,6%

Nel 2011 sono state autorizzate complessivamente 953 milioni di ore di cassa integrazione
(cig), il 20,8% in meno rispetto al 2010, quando le ore autorizzate superarono abbondantemente il miliardo (furono precisamente 1 miliardo e 203 milioni). A snocciolare i numeri è lo stesso Inps in un nota.
Le ore autorizzate nell'ultimo mese dell'anno sono state 60,8 milioni, il 24,3% in meno rispetto a novembre, quando erano state 80,3 milioni. Analizzando i dati tendenziali, i valori cumulati nel 2011 mostrano che la diminuzione del 20,8% rispetto al 2010 é determinata dalla forte riduzione della cigo (-33,8%), che fa segnare un deciso calo sia per l'industria (-39,5%) sia per l'edilizia (-10,3%), cui si aggiungono le diminuzioni, altrettanto significative, della cigs (-15,8%) e della cigd (-15,3%). Il calo maggiore rispetto a dicembre 2010 lo fa registrare la cassa integrazione straordinaria (cigs) che quasi si dimezza, passando da 43,2 a 23,5 milioni (-45,5%). Più contenuta la diminuzione della cassa in deroga (cigd), che da 21,8 scende a 17,2 milioni (-21%), e della cassa integrazione ordinaria (cigo), che passa da 21,4 milioni di ore autorizzate a 20
(-6,7%), con la contemporanea riduzione dei settori industria (-3%) ed edilizia (-22,6%).
Per quanto riguarda le domande di disoccupazione e mobilità, i dati, come di consueto, si riferiscono al mese precedente rispetto a quelli della cassa integrazione. Nel mese di novembre 2011, le domande di disoccupazione sono state 126 mila contro le 123 mila del 2010, con un aumento del 2,7%. Al contrario, le domande di mobilità sono scese, passando dalle 8.700 del 2010 alle 7.000 del 2011, con un calo del 19,6%.


© RIPRODUZIONE RISERVATA