Innovazione e Prodotti

Solar Decathlon, sette imprese in campo nel progetto Rhome for Dencity

Mila Fiordalisi

Almaviva, Daikin Italy, Ideal Standard, Rubner, Valcucine e Velux allestiranno la «casa italiana» da 67 mq presente a Versailles dal 27 giugno al 14 luglio

Almaviva, Daikin Italy, Ideal Standard, Rubner, Valcucine e Velux: sono queste le sette principali aziende in campo nel progetto Rhome for Dencity, l'unico italiano candidato all'edizione 2014 del Solar Decathlon Europe, le Olimpiadi della bioarchitettura che andranno in scena a Versailles dal 27 giugno al 14 luglio. La "casa" italiana da 67 mq – che sarà allestita in circa 10 giorni di cantiere – "è un concentrato di know how innovativo", ci tiene a sottolineare Chiara Tonelli, la responsabile del progetto ideato e costruito da un team di 40 studenti e 15 docenti del Dipartimento di Architettura di Roma Tre.

A firma di Almaviva il sistema di Smart Energy Management per il monitoraggio digitale dei consumi energetici dell'abitazione: la piattaforma rappresenta uno dei fiori all'occhiello delle soluzioni che l'azienda ha in "catalogo" per contribuire alla realizzazione di smart city e smart village. Daikin Italy porta in dote una pompa di calore che utilizza un gas refrigerante con un potenziale di riscaldamento globale inferiore del 67% rispetto a quelli tradizionali. Un risultato reso possibile grazie al principio "3R+R" (Reduce, Reuse, Recycle + Repaire) che ha portato alla recente introduzione di un refrigerante monocomponente che può essere smaltito in modo semplice esaurito il suo ciclo di vita.

Allestita da Ideal Standard la stanza da bagno: fra le soluzioni una serie di miscelatori ecofriendly in grado di ridurre dell'80% il consumo di acqua conservando appieno la potenza di getto. Inoltre l'acqua non entra mai in contatto con i metalli pesanti, transitando unicamente in condotti di tecnopolimeri ad alte prestazioni e risultando quindi completamente nickel e piombo free.

Una scelta che anticipa quella delle direttive europee sull'acqua potabile. Il sistema costruttivo in legno è a cura di Rubner: il reparto ricerca e sviluppo dell'azienda è impegnato nello studio di soluzioni abitative meno impattanti a livello di emissioni di gas nocivi in atmosfera e che riescano a mantenere costante la temperatura interna delle abitazioni, in modo da risparmiare sulle spese energetiche. Valcucine mette in campo il sistema Meccanica di Demode. Alcune delle soluzioni, come le basi da cucina, sono disegnati e prodotti per essere recuperati e riutilizzati totalmente alla fine del ciclo di vita. Sono infine di Velux le finestre del tetto. L'obiettivo è minimizzare la dispersione termica aumentando l'efficienza energetica e la difesa passiva da caldo e freddo.

Il progetto vedrà protagoniste anche altre aziende in qualità di sponsor: Aero Sekur, Applicazioni Tecnologiche, Bright Materials, Cga-Energie, Cial, Clei, Entre Amis, Eurotherm, Schneider Electric, Serge Ferrari, Solbian, That's My Led e Zoomorfic.


© RIPRODUZIONE RISERVATA