Innovazione e Prodotti

Parte Marmotec 2014, in vetrina materiali e innovazioni da 40 Paesi del mondo

Mila Fiordalisi

Dal 21 al 24 maggio a Carrara la nuova edizione della fiera dedicata alla pietra naturale. Tra i 220 operatori anche una delegazione cinese

Si annuncia come un'edizione da record quella del CarraraMarmotec 2014 che andrà in scena a CarraraFiere dal 21 al 24 maggio (il programma è online qui: www.carraramarmotec.com/it/visitare/programma-eventi ). L'edizione di quest'anno farà infatti il pieno di delegazioni internazionali: 40 i Paesi rappresentati da operatori e architetti (220 gli espositori diretti) - ci sarà anche un team della regione cinese di Yunfu - pronti a portare in Fiera il meglio della pietra naturale nonché a confrontarsi sugli sviluppi tecnologici e sui trend prossimi venturi.
Nonostante la crisi dell'edilizia e nonostante un mercato interno sofferente, per l'Italia la voce export continua a marciare con il segno più: nel 2013 sono stati esportati 4.271.962 di tonnellate di materiali lapidei (marmi e graniti, travertini e pietre, grezzi e lavorati) per un valore complessivo di 1.932.320.029 euro, pari ad una crescita quantitativa del 2,24% ed un aumento in termini di valore pari al 6,73% per un saldo commerciale attivo di oltre 1,5 miliardi. L'innovazione resta la chiave di volta: «I nostri espositori dimostrano, con la qualità della loro partecipazione, che le aziende del settore sono impegnate attivamente nella ricerca e valorizzazione dei materiali ma anche nella ricerca e nell'innovazione per migliorare l'intero ciclo produttivo e mantenere competitività sui mercati», ha sottolineato il presidente di CarraraFiere, Fabio Felici, in occasione della conferenza stampa di presentazione dell'evento. «Per le aziende è una scelta strategica che porta ad una forte presenza di materiali nuovi e tecnologie innovative. Da CarraraMarmotec emerge un dato chiaro: le aziende hanno lavorato e investito anche in un periodo difficile».

Protagonisti di CarraraMarmotec saranno marmi, graniti, pietre, travertini di tutto il mondo. E i riflettori sono puntati sui nuovi materiali ma anche sulle nuove strumentazioni. Nell'Innovation Corner, sarà possibile toccare con mano le novità nel campo dell'innovazione per le macchine e i sistemi di estrazione e trasformazione del marmo. Fra gli eventi più attesi la presentazione del volume «Stone Sector 2014», pubblicazione che raccoglie statistiche e riflessioni sull'andamento dell'interscambio mondiale dei lapidei curato da Imm (Internazionale Marmi e Macchine Carrara spa) con la collaborazione di Ice (Agenzia per la promozione all'estero e per l'internazionalizzazione delle imprese italiane).
Oltre alla presenza cinese e a quella dello stato indiano del Guyarat, molto ricca sarà la "delegazione" mediterranea. «È molto evidente, e lo riscontriamo anche dai convegni che si svolgeranno in fiera, l'interesse e la partecipazione degli operatori dell'area mediterranea che hanno in Carrara e nelle sue aziende un riferimento consolidato e questo apre scenari nuovi e interessanti» ha detto Paris Mazzanti, direttore di CarraraFiere. «Ma voglio anche sottolineare - ha aggiunto - la partecipazione, al gran completo, delle aziende del settore delle tecnologie che rappresentano un segnale di fiducia nella ripresa degli investimenti fondamentali per rinnovare le aziende e rilanciare la loro competitività».


© RIPRODUZIONE RISERVATA