Innovazione e Prodotti

A Vicenza va in scena il «bomba day»: disinnescato l'ordigno da 1.800 kg

M.Fr.

Tutto come da programma nel cantiere allestito nell'area dell'ex aeroporto dal Molin

Un 25 aprile tutto particolare a Vicenza, dove l'esercito ha allestito il cantiere per disinnescare "Old Lady". é questo il nome che gli artificieri hanno dato alla bomba sganciata dagli inglesi durante la seconda guerra mondale che è stata rinvenuta nell'area dell'ex aeroporto dal Molin.

Date le dimensioni eccezionali dell'ordigno inesploso - che contiene 1.800 kg di esplosivo - il cantiere è stato preparato con particolari cautele. L'evento ha tenuto col fiato sospeso l'intera città, anche perché ben 27mila residenti sono stati fatti allontanare entro un raggio di 2,5 chilometri dal luogo dell'intervento.

Per prevenire operazioni di sciacallaggio i vigili del fuoco hanno utilizzato dei droni che hanno perlustrato l'area dello sgombero durante tutto l'intervento da parte dei militari.

L'intervento condotto dai militari è stato fatto nel rispetto delle procedure definite dall'Esercito (nel caso specifico le circolari GeinioDife). Nel settore dei lavori pubblici, le norme di riferimento per le precauzioni da eseguire nella bonifica dei cantieri sono state aggiornate nel 2012, con la legge n.177 (Modifiche al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, in materia di sicurezza sul lavoro per la bonifica degli ordigni bellici ).

Vai alla foto gallery (link )


© RIPRODUZIONE RISERVATA