Innovazione e Prodotti

Case, uffici, scuole: le più belle architetture in legno in mostra (temporanea) a Milano

Mila Fiordalisi

Parte da Milano "Wood Building the Future", il roadshow itinerante promosso da proHolz Austria, insieme a promo_legno per far conoscere le possibilità applicative del legno strutturale in edilizia. Prossime tappe Bratislava, Ljubljana e Bruxelles

Non solo chalet di montagna, strutture prefabbricate e piccole abitazioni monofamiliari. In Italia l'uso del legno si va progressivamente diffondendo al punto che l'uso del materiale viene sempre più contemplato per la realizzazione di interi edifici, anche di elevate dimensioni e altezze in particolare grazie all'uso del sistema costruttivo X-Lam a base di pannelli in legno massiccio a strati incrociati.

È quanto emerso a Milano in occasione della prima tappa di "Wood Building the Future", il roadshow itinerante promosso da proHolz Austria, insieme a promo_legno che dopo l'Italia toccherà mete internazionali quali Bratislava, Ljubljana e Bruxelles. E sono soprattutto i "casi" internazionali a dimostrare il successo dell'edilizia in legno (si veda Gallery ). A Londra, Vienna, Zurigo o Berlino, sono nate di recente costruzioni di sei, sette o addirittura otto piani di altezza. Ma anche l'Italia vanta i suoi "gioielli". A Milano, in Via Cenni, lo scorso autunno è stato inaugurato il complesso residenziale in legno più grande d'Europa: il complesso, realizzato interamente con pannelli in legno massiccio a strati incrociati, è costituito da quattro edifici di nove piani che raggiungono singolarmente i 27 metri di altezza. (vai alla Gallery sul complesso di Via Cenni ).

I numeri delle costruzioni in legno in Italia attestano una costante crescita. Se nel 2010 l'82% degli edifici in legno in Italia era ancora rappresentato da case unifamiliari, il 9% da edifici bifamiliari e il restante 9% da edifici plurifamiliari (localizzate soprattutto nel nord-est), per un totale di circa 5.000 abitazioni residenziali in legno, si prevede che nel 2015 questo dato raggiungerà le 7.500 unità. L'attuale quota di mercato delle abitazioni residenziali in legno in Italia è del 2,8%, quella degli edifici dell'8,5%: ogni 12 edifici costruiti in Italia, uno è realizzato in legno.

«Si tratta ancora evidentemente di una nicchia di mercato, che però cresce sensibilmente e molto più velocemente rispetto alle tipologie costruttive che impiegano altri materiali», sottolineano da promo_legno. «Certo, se è vero che esiste il potenziale, è altrettanto vero che occorre continuare a perseguire obiettivi di eccellenza sul piano delle competenze e della ricerca, perché si possa essere in grado di esaltare al meglio le caratteristiche del materiale. È la sfida per il futuro delle nostre città, più verdi, più ecologiche, sempre più a misura d'uomo e di ambiente».

Vai alla Gallery sulle architettura in legno (link )


© RIPRODUZIONE RISERVATA